Allattamento: naturale o artificiale?

Medicina - Mamme



Nonostante i richiami di esperti e pediatri, l´allattamento materno continua ad essere ancora troppo trascurato dalle mamme italiane. Se il 90 per cento delle donne inizia ad allattare subito dopo il parto, solo il 65 per cento continua a farlo oltre la seconda settimana e appena il 10 per cento dopo il quinto mese. Col risultato di un appesantimento del bilancio familiare, causato dall´elevato costo del latte artificiale. Conti alla mano, la spesa per l´allattamento del bambino con il biberon nel primo anno di vita, può arrivare facilmente ai due milioni di lire, solo per il latte.



Certo, essere svegliate in piena notte per una poppata non è piacevole. Senza dimenticare che molte mamme tornano al lavoro solo poche settimane dopo la nascita e non possono quindi essere sempre presenti a soddisfare le esigenze del piccolo. Ma i vantaggi di un allattamento naturale restano indiscutibili, sia per la mamma che per il piccolo. Per la prima consente di diminuire i rischi di emorragie post-parto, dà un recupero più rapido ed è una protezione sia per il carcinoma al seno che per l´osteoporosi. Per i secondi, protegge da forme infettive e allergie, dà un miglior apporto nutrizionale e migliora anche l´aspetto psicologico e intellettivo.



Unico neo, rilevato da una recente ricerca americana, quello che riguarda le madri asmatiche. Il Respiratory Sciences Center di Tucson, infatti, ha evidenziato come l´allattamento materno non protegge i neonati dall´asma, se la madre è asmatica. Questo perché nel latte materno mancano alcune forme idrolizzate che hanno la funzione di prevenzione dell´asma nei neonati a rischio.



Tra i difetti del latte artificiale quello del prezzo è uno dei più sconcertanti. L´anno scorso l´Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano, ha addirittura evidenziato come il latte in polvere cosiddetto starting (quello da usare per i primi 4-6 mesi) venduto in Italia sia il più caro in assoluto in Europa. Se a Bonn il prezzo di una confezione da 900 grammi era di 28.000 lire, a Milano arrivava quasi al doppio, cioè a 54.000 lire.



E tu, cosa ne pensi? Rispondi al nostro sondaggio in homepage oppure scrivi un tuo parere in message board.




Tag:


Presente in:

Medicina - Mamme

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)