Balene e delfini: nasce un santuario italiano

Tecnologia - Ambiente



Laggiu´ soffia!. Il tipico urlo dei balenieri, che riporta alla mente subito il capitano Achab del Moby Dick di Melville, e´ di casa anche in Italia. Forse non tutti lo sanno, ma nel Tirreno, in un triangolo di mare che comprende il Mar Ligure e va da Capo Falcone, a nord-ovest della Sardegna, a Foce Arrone, al confine tra Lazio e Toscana, sino a Punta Escampobariu santuario delle balene.

Nell´enorme distesa d´acqua dove sorgera´ il santuario, ampia 100 mila chilometri quadrati, vivono e si riproducono oggi ben 2.000 tra a Tolosa, in Francia, e´ un vero paradiso per i cetacei. Tanto che i tre paesi che si affacciano in questo tratto di mare, Italia, Francia e Principato di Monaco, hanno firmato di recente un accordo per creare un vero e proprio grandi balenottere (lunghe sino a 22 metri), delfini e altri cetacei minori come il grampo, il globicefalo e la pesudorca. Tanto che, sempre piu´ spesso, l´Acquario di Genova organizza dei whale watching, battute di caccia fotografica per immortalare una balena. L´incontro con i mammiferi piu´ grandi della terra, nel nostro tranquillo Mediterraneo, non e´ davvero piu´ una rarita´. Soprattutto d´estate, periodo in cui le balene si riuniscono in gruppi numerosi (mentre d´inverno si sparpagliano ed e´ piu´ difficile avvistarle).

Proprio per monitorare e censire i cetacei del Tirreno l´Acquario di Genova ha attivato un progetto denominato Onde dal Mare (ideato dalla Fondazione Cetacea) in collaborazione con Regione Liguria, Guardia Costiera, Europe Conservation, Wwf, Battibaleno e Osservatorio Ligure Pesca e Ambiente. Una postazione radio con una frequenza Vhf dedicata (canale 74 entro le 20 miglia da Genova e canale 73 oltre le 20 miglia) e un centralino (tel. 010/2488088) permetteranno di ricevere le segnalazioni di chi, trovandosi per mare, incontrasse balene, delfini, tartarughe o assistesse ad eventi di particolare rilievo nell´area del Santuario dei Cetacei. Attraverso i dati raccolti verra´ costruita una mappa delle zone a piu´ alta di mammiferi marini e altri animali di particolare interesse e, soprattutto, se ne potranno seguire in tempo reale gli spostamenti.


Tag:


Presente in:

Tecnologia - Ambiente

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)