Bellezza: chiome protette

Bellezza - Capelli






Ciocche giallo paglia schiarite dal sole, capelli stopposi o facili a spezzarsi. D’estate, complici sole ed il sale marino, a volte le nostre chiome soffrono. Come correre ai ripari senza ricorrere al parrucchiere (e senza spendere troppo)? Le soluzioni fai-da-te ci sono: olii, spray, nutrienti e rinforzanti. Ecco una piccola guida per riparare i danni dell’estate procurati ai nostri beneamati capelli.



I capelli hanno perso elasticità e si sono afflosciati? E’ colpa del sale, ma anche del caldo torrido di questi ultimi mesi. Con la traspirazione, infatti, si perdono molti sali minerali, necessari per mantenere i capelli più forti. Si può rimediare con una dieta a base di spinaci (contengono ferro), pesce azzurro (rame) e barbabietole (zinco). Aggiungete una cura locale con qualche fiala rinforzante e continuate per un mese, con regolarità. Se, invece, i capelli si presentano anche aridi, lavateli con uno shampoo-balsamo, meno aggressivo di quello normale.



Il vostro colore biondo è diventato un brutto color paglia? Basta una semplice tintura domestica per farlo tornare come prima. Verificate però sempre la tabella delle sfumature che potete ottenere e la durata della colorazione: quella “temporanea” vi farà tornare al punto di partenza nel giro di tre shampoo, quella “permanente” e “tono su tono” indicano che la tintura dura anche sei mesi. E usate lo shampoo che c’è nella confezione, anche se pensate che il vostro sia meglio.



Il bruno è sbiadito ed è diventato opaco? Contro la perdita di brillantezza e lucentezza dei capelli si può provare quella che i parrucchieri chiamano “colata” . E’ una leggera colorazione del tono originale, scegliendo preferibilmente un prodotto con “effetto luce” . Se il problema non si risolve, aggiungete due cucchiai di aceto nell’ultimo risciacquo.



A soffrire di più d’estate è sicuramente la permanente che, modificando chimicamente la struttura dei capelli, li rende più sensibili al sole e all’acqua salata. In questo caso serve una maschera specifica una volta la settimana, dopo lo shampoo, avvolgendo poi la testa in un asciugamano bagnato con acqua calda e ben strizzato. Anche l’henné, sui capelli schiariti dal sole, non funziona più bene. Può capitare che il colore “viri”, prendendo sfumature verdastre, bisogna quindi ricominciare da capo, ma in due fasi. Prima applicate un henné color arancio come base, lasciate passare il tempo di posa, eliminatelo e mettete quello abituale. E’ una soluzione un po’ laboriosa, ma efficace.




Tag:


Presente in:

Bellezza - Capelli

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)