Bellezza: guida alla depilazione

Bellezza - Depilazione



Depilazione ed epilazione. Due tecniche diverse per l’eliminazione dei peli superflui che portano a risultati diversi. La prima consiste nell’eliminare il pelo a partire dal suo sbocco, a livello della cute; è (quasi) indolore ma i risultati hanno una durata limitata nel tempo. L’epilazione è invece un’operazione più radicale, ovvero la rimozione dell’intero pelo, bulbo compreso, estirpandolo quindi dalla radice; può comportare fastidi maggiori ed in molti casi è richiesto l’intervento dell’estetista, e non del medico per l’epilazione con laser. Ma vediamo più in dettaglio pregi e difetti delle diverse tecniche.




Depilazione. Più economica e rapida, può essere facilmente attuata a casa con l’impiego di strumenti meccanici o chimici. Il primo caso è il sistema più semplice di epilazione. Si utilizza un rasoio, elettrico e manuale, soprattutto per le gambe, con l’attenzione di applicare poi una crema idratante, ma ha l’inconveniente di una durata breve, oltre a far irrobustire i peli nel caso di uso continuativo. Nella depilazione chimica si usano, invece, creme, paste o liquidi depilatori, che vengono applicati sulla pelle umida. E’ anch’esso un trattamento semplice e indolore, in cui il fusto del pelo viene “sciolto” da particolari sostanze chimiche (sulfidi, calcio tioglicato), ma i peli ricompaiono dopo una settimana e può causare reazioni allergiche.



Epilazione. Vari sono i metodi di epilazione, si va dall’utilizzo di cere, pinzette e epilatori elettrici, sino alla più complessa elettrocoagulazione e al laser. Molto più efficace della normale depilazione, è anche più costosa. Il più usato è il sistema casalingo della ceretta, che consiste nello stendere sulla zona da trattare della cera calda o fredda a base di paraffina, aloe o soia, che viene rimossa mediante l’applicazione di strisce di carta da strappare poi con un movimento rapido (in direzione contraria a quello dell’applicazione. La durata è di 20-30 giorni, ma può produrre fastidiosi eritemi. Si deve, invece, ricorrere all’estetista per l’elettrocoagulazione o l’epilazione laser. Nel primo caso il pelo viene distrutto con l’utilizzo di un ago che trasmette corrente ad alta frequenza, nel secondo con un laser che elimina le cellule germinative del pelo. Entrambi sono metodi pressoché definitivi, ma dal costo elevato.




Consigli. Quale tecnica scegliere? Innanzitutto è bene valutare le caratteristiche del pelo, il suo tempo di ricrescita, la densità e l’estensione. Poi le peculiarità della cute, che deve essere sana e non affetta da particolari disturbi per ottenere buoni risultati. In linea di principio, rasoi, cerette ed epilatori meccanici vanno usati per il trattamento delle gambe; decolorazione (applicazione di sostanze per eliminare il pigmento) e pinzette per quelli del viso; creme per le ascelle e l’inguine. Per i metodi definitivi (elettrocoagulazione e laser) è sempre bene consultare prima il dermatologo.



Tag:


Presente in:

Bellezza - Depilazione

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)