Bellezza: per un corpo ben bilanciato

Bellezza - Dieta



Tra i suoi sostenitori ci sono vip come Randi Ingermann, Paola Barale e Alba Parietti, pronte a decantarne i benefici. Che il suo ideatore, Joseph Hubertus Pilates descrive così: “in 10 sedute ti senti meglio, in 20 migliori il tuo aspetto fisico, in 30 avrai un corpo completamente nuovo”. Si chiama metodo Pilates, dal suo nome, e dopo aver spopolato negli Stati Uniti sta riscuotendo da un paio di anni un notevole successo anche in Italia




Ideato attorno agli anni ’20, questo metodo, che sposa la ginnastica ad esercizi riabilitativi, ha avuto una naturale crescita grazie al contributo di tutti gli insegnanti che nel mondo hanno divulgato la sua tecnica, come è successo in Italia con Anna Maria Cova, ex-ballerina e terapista della riabilitazione, che ha dato origine al metodo Pilates-CovaTech.




La pratica costante del metodo Pilates, l’esperienza di anni di insegnamento, il lavoro come terapista della riabilitazione, il confronto con altre discipline ed altri insegnanti hanno permesso ad Anna Maria Cova l’approfondimento e l’evoluzione della tecnica che, pur mantenendo intatto il “corpus” originale, si avvale di nuove intuizioni. Fra queste vi è l’utilizzo di piccoli attrezzi che facilitano l’esecuzione o l’apprendimento dell’esercizio, sia nelle sessioni a corpo libero (b), sia in quelle con i grandi attrezzi come l’Universal Reformer (attrezzo a carrello mobile dalla singolare forma simile ad un letto) o la Cadillac (attrezzo dall´originale struttura a baldacchino).




Ognuno di questi piccoli attrezzi consente all’allievo di continuare l’allenamento a casa, prolungando così i benefici effetti della tecnica, e obiettivi specifici che variano a seconda dell’attrezzo: pesetti (cavigliere, polsiere, manubri da mezzo chilo) e palle per tonificare, cuscini emicilindrici di varie dimensioni per la tonificazione, la vascolarizzazione e l’allungamento segmentario della muscolatura (gambe e braccia), una salvietta da bagno per favorire la propriocezione e la sensibilizzazione dei gruppi muscolari coinvolti in alcune mobilizzazioni, palline da tennis per effettuare pressioni shiatzu e migliorare la propriocezione, la Fit-Ball per migliorare la propriocezione degli esercizi di Mat Work, il bastone per la stabilizzazione dei movimenti ed esercizi di propriocezione per i piedi, palle “a riccio” per la mobilizzazione del rachide lombare e cuscini gonfiabili per la propriocezione degli esercizi e la mobilizzazione articolare.



Il metodo Pilates ha cominciato a diffondersi in Italia dodici anni fa, grazie alla Cova che lo ha studiato negli Stati Uniti, creando il primo Studio Pilates a Milano a cui hanno fatto seguito nel tempo ben trentuno centri in tutta Italia. Esiste anche una scuola di formazione rivolta a terapisti della riabilitazione, diplomati Isef, insegnanti di danza, che prepara a diventare Certified Teacher, qualifica che autorizza l’insegnamento della tecnica e l’apertura di Centri Autorizzati Studio Pilates in Italia. Per lezioni, corsi ed altre informazioni è possibile rivolgersi alla segreteria dello Studio Pilates (Tel./Fax 02/29510482)



Tag:


Presente in:

Bellezza - Dieta

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)