Benessere: porzioni e calorie per stare in forma.

Bellezza - Dieta



Controlla il peso e mantieniti sempre attivo. Quindi, limita i grassi, l’alcol, il sale e gli zuccheri e bevi tanta acqua. Una ricetta semplicissima, quasi ovvia, ma l’unica davvero in grado di mantenerci in forma, alla faccia della “guerra fra le diete”. A pensarla così è l’Inran, Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione, che ha pubblicato (disponibile online sul proprio sito) la sua ultima revisione (datata 2003) delle “Linee guida per una sana alimentazione”.



Un vademecum essenziale (in Italia gli obesi sono già uno su cinque) che si basa sulla formula elementare delle calorie: ognuno di noi ne ha bisogno ogni giorno in una determinata quantità, in base a sesso, età e attività svolta, se ne introduciamo nell’organismo più di quanto ci serve si ingrassa, se scendiamo al di sotto si perdono chili. Per sapere, poi, quale è il nostro peso ideale (il consiglio è di pesarsi ameno una volta al mese), basta consultare le ormai note tabelle relative all’indice di massa corporea (Bmi, “body mass index”), che si ottiene dividendo peso per altezza al quadrato.



L’Inran definisce tre necessità energetiche quotidiane: 1.600 calorie per i bambini oltre i 6 anni e donne anziane e sedentarie, 2.100 calorie per adolescenti femmine, donne adulte con lavoro non sedentario e uomini adulti con lavoro sedentario, 2.600 calorie per adolescenti maschi e uomini adulti con lavoro non sedentario o moderata attività fisica. Per organizzare il proprio regime dietetico si deve tenere conto delle porzioni raccomandate, ovvero delle dosi ideali per ogni alimento. Per il pane, ad esempio, sono 50 grammi, per la carne una fettina da 70 grammi, per i legumi freschi tra 80 e 100 grammi.



Il consiglio più importante rimane quello dell’attività fisica continuativa. L’unica in grado di bruciare le carie in eccesso (ovvero quelle non necessarie). Anche qui qualche esempio: per eliminare gli effetti di 2-4 biscotti secchi da 20 grammi (83 calorie) servono 28 minuti di camminata veloce, 7 in bicicletta o 21 minuti al ferro da stiro (anche questo è un buon esercizio); se gli occhi vi cadono su una gustosissima fetta di torta alla crema, sappiate che per “bruciarne” le calorie dovrete fare 123 minuti di passeggiata, 33 di pedalate e ben 95 di corvée alla tavola da stiro.



Altre raccomandazioni dell’Inran riguardano l’acqua (bere molto, mediamente 1,5-2 litri al giorno, anticipando il senso di sete), i grassi (moderare la quantità, la dose giusta equivale ad un cucchiaio di olio e 10 grammi di burro), il sale (ridurne progressivamente l’uso e preferire quello iodato), gli zuccheri e le bevande alcoliche (anche qui la parola d’ordine è moderazione). Infine, variare sempre le scelte a tavola, (tenendo sempre a mente le porzioni consigliate), in modo da mangiare meglio ma con gusto.


Tag:


Presente in:

Bellezza - Dieta

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)