Benessere: yoga d’inverno

Bellezza - Benessere



Inverno tempo di letargo. Come negli animali, in un certo senso, anche il nostro organismo tende ad “interiorizzare”, a raccogliere verso l’interno le energie, al contrario dell’estate quando sono rivolte verso l’esterno. Questa concentrazione interiore può essere gestita al meglio grazie a quella disciplina indiana creata proprio per riorganizzare le nostre energie interne che è lo yoga. Vediamo come e perché.




D’inverno è necessario “risintonizzarsi” con il clima per creare nuove condizioni di armonia. Lo yoga contempla proprio questo tipo di armonizzazione e rende più veloce il ripristino dell’equilibrio, aiutando a mantenere inalterato lo stato di salute. La parola yoga, infatti, deriva dall’antica lingua samskrta, ed è composta dalla radice del verbo “yunj” e da un suffisso “ghain”, il cui significato è unione. Lo yoga è quindi, letteralmente, l’atto di unire l’io al sé, la parte più terrena e materiale dell’individuo a quella spirituale, insegnando a vivere in armonia con se stessi e con gli altri.




Attraverso una serie di posizioni e respirazioni, che sviluppano una maggiore consapevolezza e controllo del corpo e della mente, la pratica dello yoga attiva ogni parte del corpo, procurando un senso di leggerezza, libertà ed energia, per affrontare la vita quotidiana con il massimo dell’efficienza.



“Lo scopo principale dello yoga – spiega Paul Satyaranjan, insegnante di yoga - è lo sviluppo delle capacità totali dell’individuo. L’essere umano è considerato sia dal punto di vista fisico che da quello psicologico, ed il vero benessere è l’equilibrio tra la salute fisica ed il controllo della mente. Credo si possa considerare lo yoga più di una semplice ginnastica o un insieme di tecniche di concentrazione, il percorso che offre questa disciplina è più vicino ad una scienza intuizionale basata su una tradizione millenaria”.




Ma veniamo ai consigli degli esperti. Grande importanza, in questa stagione di transizione, va data all’alimentazione, che dev’essere il più possibile armonica. Nello yoga la qualità dei processi digestivi è un fattore fondamentale per la regolazione del benessere interiore. Una cattiva digestione produce un “disequilibrio” anche a livello dei polmoni, ponendo le basi per tutti quei disturbi stagionali legati all’apparato respiratorio – dal raffreddore all’influenza.




Ma una corretta alimentazione non basta. In questo periodo lo yoga consiglia anche un lavoro specifico sul respiro, attraverso tecniche che tendono ad allungare la durata delle fasi respiratorie e a rendere il respiro più sottile. Infine, esistono dei movimenti e delle posizioni ideali, finalizzati soprattutto allo scioglimento e all’allungamento, ma anche alla concentrazione e al raccoglimento.



Tag:


Presente in:

Bellezza - Benessere

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)