Body art e culture estreme: l´arte sul corpo e´ sempre piu´ forte

Cultura - Attualità



Marchiarsi a fuoco, oppure tagliuzzarsi il corpo, o ancora innestarsi appendici artificiali sul volto. Sono le ultime forme estreme di modificazione del proprio corpo, che fanno impallidire anche i piercing e i tatuaggi piu´ azzardati. Segni distintivi che stanno sempre piu´ riscuotendo successo nei locali piu´ trendy e alternativi di New York come di Los Angeles.

Il branding, appunto il marchio a fuoco di segni e simboli sulla pelle, ed il cutting, ovvero tagli fatti ad arte per creare cicatrici di forte effetto visivo, sono le applicazioni piu´ estreme nate dalla Body Art, l´arte del e sul corpo. Formatasi piu´ di 30 anni fa, l´arte estrema sta raccogliendo oggi sempre piu´ consensi nell´arte contemporanea. Merito di artisti davvero sconvolgenti come la francese Orlan, autrice di un innesto di due corni sulla propria fronte, o l´australiano Stelarc, che invece si e´ impiantato un terzo braccio meccanico ed un terzo orecchio. O ancora Franko B, le cui performance, strettamente riservate a due persone per volta, lo vedono nudo spalmato di cerone con due tagli nelle braccia dai quali sgorga a fiotti il sangue.

Tutto ruota intorno al concetto di identita´, come spiega Francesca Alfano Miglietti, teorica delle mutazioni e curatrice della mostra milanese Rosso Vivo allestita alla Pac di Milano lo scorso marzo. Un´identita´ che mai come in questo fine millennio l´uomo sta cercando di scoprire. Mutando e trasformando il proprio corpo in qualcosa di assolutamente diverso. Oppure facendolo muovere attraverso il mouse di un computer, come se fosse il personaggio di un videogame, come fa Marceli´ Antunez Roca, fondatore del gruppo catalano dei Fura dels Baus. E´ la stessa ideologia alla base anche degli amanti del piercing e del tatuaggio: creare un nuovo corpo per il nuovo millennio. E voi, cosa ne pensate della Body Art? Rispondete al nostro sondaggio o dateci un parere in message board.


Tag:


Presente in:

Cultura - Attualità

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)