Campioni in sicurezza stradale: come imparare a guidare divertendosi.

Cultura - Attualità



Parte il primo Campionato Guida Sicura, una manifestazione a carattere nazionale che ha l’obiettivo di promuovere i valori della sicurezza stradale sul target dei giovani e neopatentati di età compresa tra i diciotto e i venticinque anni.


Il progetto, voluto fortemente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è stato ideato dalla società Dorado, Centro Internazionale Guida Sicura ed è stato realizzato con il contributo di Vodafone, main sponsor dell’iniziativa, con la collaborazione di Eni-Agip, Alfa Romeo, Michelin, Anas, TRW e con il supporto di Magneti Marelli, Iveco e Toora.


Il Campionato prevede tre fasi: la prima consiste in una selezione realizzata su un sito internet creato per l’occasione (www.cgs2005.it), che si avvale di un apposito software di guida virtuale, che propone prove di guida virtuale per verificare non solo l’abilità di guida ma anche le conoscenze dei partecipanti sulla sicurezza stradale e sul codice della strada. I 180 migliori classificati di tre categorie (Maschile, Femminile e Juniores, neopatentati da meno di tre anni) accederanno alla seconda fase a carattere regionale, che prevede una serie di prove pratiche nelle diverse regioni che selezioneranno i partecipanti della finale. I partecipanti, in questo caso, si cimenteranno in un vero percorso in un’area dedicata ed appositamente attrezzata, evitando un ostacolo stradale improvviso, percorrendo correttamente una curva, controllando la sbandata della vettura. Le prime selezioni avverranno dal 1 al 3 aprile in Lombardia (le iscrizioni rimarranno aperte fino al 20 marzo), regione che detiene un triste primato nazionale: quello del maggior numero di incidenti stradali (48.719 con 936 morti nel 2003 in base ai dati Istat). La terza ed ultima fase si svolgerà a settembre presso l’autodromo di Varano de’ Melegari in provincia di Parma, rappresentativo di un normale percorso stradale non solo in ambito urbano, ma anche statale misto e su cui i campioni regionali si confronteranno per l’assegnazione del titolo di Campione Italiano Assoluto, Campione Femminile e Campione Junior. I tre vincitori riceveranno in premio un’Alfa Romeo 147 JTD ciascuno.


Gli allarmanti dati relativi agli incidenti stradali rivelano che ad esserne coinvolti sono soprattutto i più giovani e che a causarli sono il più delle volte comportamenti di guida scorretti. Il Campionato di Guida Sicura, dunque, nasce con “l’obiettivo di far acquisire ai giovani la consapevolezza dei limiti propri e delle vetture che guidano”, afferma Andrea de Adamich, ideatore e fondatore del Centro Internazionale Guida Sicura. “In particolare cerchiamo di sensibilizzare in modo pratico e concreto i giovani al valore, ma soprattutto, ai vantaggi della guida sicura: precisione e tecnica di guida, sensibilità, reattività, qualità e stile per raggiungere un’impostazione corretta al volante, nel rispetto delle regole della guida stradale”.


Tag:


Presente in:

Cultura - Attualità

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)