Cani killer: pitbull da eliminare

Cultura - Attualità



Sono chiamati cani da presa. Nel senso che, quando mordono qualcosa o qualcuno, non mollano mai. I nomi delle razze sono quelli che, ormai a cadenza periodica, riempiono le pagine dei giornali: pitbull, rottweiler, dogo argentino. Così è stato anche quest´estate, con aggressioni il più delle volte senza alcun motivo. Com´è accaduto nel prato di una scuola ad Amburgo, quando un bimbo turco di sei anni è stato straziato dai morsi di un pitbull e di uno Staffordshire terrier.

L´esasperazione è arrivata a tal punto che in molti paesi sono state avviate misure drastiche per evitare che si ripetano fatti del genere. Misure che vanno dall´obbligo di portare una pistola per i padroni di un pitbull (come ha proposto il sindaco di New York Giuliani) e arrivano sino alla sterilizzazione obbligatoria dei cani (in Gran Bretagna, Olanda, Francia e Spagna). Il che vuol dire, in pratica, l´eliminazione totale della razza effettuata dalla stessa mano, quella dell´uomo, che grazie ad incroci l´ha creata. Inevitabili le polemiche. C´è chi li taccia come cani killer o cani assassini, chi invece li difende, scaricando tutte le colpe sui proprietari.

E i dati, in realtà, danno ragione a questi ultimi. La rivista Cani da presa ha pubblicato alcuni studi, fra i quali uno dell´American academy, da cui risulta che il responsabile del maggior numero di morsicatura di bambini (i più indifesi dagli attacchi del cani) sono i pastori tedeschi, come l´amatissimo, proprio dai bambini, commissario Rex. In genere ai lipoidi va attribuito ben il 40 per cento dei casi, mentre il rottweiler, che negli Stati Uniti è più diffuso del pastore tedesco, è responsabile solo per il 16 per cento ed il pitbull per il 9 per cento.

In Italia i pitbull sono 15 mila, un terzo dei quali viene utilizzato per combattimenti illegali, proprio per la loro aggressività. La razza, infatti, è nata da incroci tra bulldog, mastiff, bandog e alaunt, cani che venivano addestrati in passato a combattere contro tori e orsi, con l´aggiunta di sangue terrier. Ma è un´aggressività che si può controllare, con un addestramento adeguato.

E voi, che ne pensate? E´ giusto vietare i cani killer come i pitbull? Rispondete al nostro sondaggio o dateci un parere in message board.



Tag:


Presente in:

Cultura - Attualità

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)