Caravaggio, una mostra impossibile

Cultura - Arte
Caravaggio. Una mostra impossibile

Caravaggio. Una mostra impossibile

La mostra continua a riscuotere uno straordinario successo di pubblico e, data l´altissima richiesta di visite e prenotazioni, tutte le opere di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio si potranno ammirare per un altro mese nella suggestiva sede del Palazzo della Ragione di Milano.

Grande entusiasmo da parte del pubblico anche per la presenza dei performer, nei panni del grande maestro, che accompagnano i visitatori all´interno del percorso espositivo svelando curiosi aneddoti sulla vita dell´artista e sulle sue opere. Una visita educativa, accattivante e interattiva per i visitatori di ogni età.




Massimiliano Finazzer Flory

 Massimiliano Finazzer Flory

“Il successo di pubblico, con oltre 33.000 visitatori, dimostra che la gente ha fame di conoscenza – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura – e credo che l’allestimento ‘umano’, ovvero l’impiego di guide in costume che, con il linguaggio del tempo hanno ricreato il clima dell’epoca, abbia fatto la differenza rispetto alle mostre tradizionali”.




65 capolavori

65 capolavori

E´ proprio questo nuovo straordinario evento dedicato a Caravaggio, nella sua terra di origine, che chiude le celebrazioni per il quarto centenario della morte del maestro lombardo.


Tutte le opere di Michelangelo Merisi (1571 – 1610) si possono ammirare nel loro folgorante splendore. Entrando nello spazio espositivo il pubblico viene accompagnato da Caravaggio in un affascinante viaggio alla scoperta dei segreti della sua vita e della sua arte.


La Mostra impossibile del Caravaggio raccoglie  – l’intero corpus delle opere di Michelangelo Merisi, nessuna esclusa e comprese alcune attribuite – riprodotti ad altissima definizione e disposti lungo un itinerario cronologico. Un viaggio “impossibile” tra dipinti disseminati nei musei, nelle chiese e nelle collezioni private di tutto il mondo, che diventa realtà nell’era della riproducibilità digitale dell’opera d’arte.


Grazie a questo progetto ideato e curato da Renato Parascandolo, realizzato dalla Rai in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali,  le opere di Caravaggio conservate da Parigi a San Pietroburgo, da New York a Princeton, da Dublino a Vienna, da Roma a Napoli, Firenze, Siracusa, ecc. sono oggi fruibili in uno stesso luogo. I quadri, riprodotti in digitale con tecnologie d’avanguardia ad altissima definizione, nel rigoroso rispetto delle dimensioni, dei colori e della luce originali, si trovano finalmente riuniti realizzando un sogno a lungo coltivato da studiosi, critici e appassionati.








L’esposizione supera davvero i concetti di spazio e tempo e fa rivivere a distanza di secoli il pittore più moderno e rivoluzionario della storia, seguendo passo dopo passo le tappe dalla sua opera e della sua vita burrascosa.


Entrando in una vera e propria wunderkammer, i visitatori sono infatti accolti da performer nei panni del grande maestro e vengono condotti nel suo mondo attraverso aneddoti di vita vissuta e racconti sulle opere, scanditi in tre fasi temporali: gli esordi, la maturità, il periodo precedente la prematura scomparsa.


Informazioni e prenotazioni: 199 500 200 (dal lunedì al venerdì ore 8.00-20.00, sabato ore 8.00-13.00).








 




Tag:


Presente in:

Cultura - Arte

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)