Chat: virtuali, ma sinceri

Psicologia - Web e Psicologia



Contrordine, gli amori in chat funzionano. Anzi, nel in molti casi, aiutano chi ha problemi di timidezza a rompere il ghiaccio. A rivalutare le love story nate in rete è stata una ricerca svolta da un gruppo di studenti del corso di comunicazione verbale dell’Università di Washington, coordinato dal professor Malcom R. Parks. I quali hanno rilevato come il 7,9 per cento dei casi di amicizie tra i due sessi in chat si siano poi trasformati in qualcosa di più profondo e stabile.




Non è vero, quindi, come si è detto più volte, che il computer, immergendoci in realtà virtuali, tende ad isolare dal mondo reale. E questo vale soprattutto per gli incontri in chat, come dimostra lo studio americano. Circa due terzi degli intervistati (il 67,7 per cento erano uomini, le restanti donne), hanno ammesso l’esistenza di relazioni di amicizia nate online. Di questi, quasi l’8 per cento, hanno visto trasformarsi questa amicizia in un rapporto più serio.




“Le persone che avevano sviluppato un legame di amicizia o addirittura di amore online – sottolinea il professor Parks – erano quelle che da più tempo frequentavano il newsgroup e che erano fra i membri più attivi”. Insomma, sono proprio i più esperti e “navigati” a tessere amicizie più stabili, segno anche che per stabilire un rapporto “vero” è necessario più tempo, per conoscersi meglio l’un l’altro.




E a sfatare il luogo comune che vede i frequentatori di Internet e delle chat-line come degli emarginati asociali, arriva un’altra ricerca dell’Internet and American Life Project datata maggio 2000. Su un campione di 3533 adulti utilizzatori e non del World Wide Web, è stato rilevato come il 72 per cento degli utenti abituali era andato a trovare un parente o un amico il giorno prima di venire intervistato. Tra i “non utenti” la percentuale è stata invece più bassa, del 61 per cento.



E’ la stesa ricerca ha rilevato come per il 55 per cento degli utenti abituali l’e-mail abbia migliorato le comunicazioni con la propria famiglia e il 66 per cento ritiene che la posta elettronica garantisca un contatto più frequente con gli amici. Anche se riferiti ad una realtà diversa come quella americana, questi dati confermano come l’utilizzo della rete in moli casi aiuti a migliorare i rapporti interpersonali, e possa anche diventare vero amore.



Tag:


Presente in:

Psicologia - Web e Psicologia

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)