Col superuovo meno rischi di cancro e tumori

Cucina - Dieta



Uovo si´ o uovo no? Alcuni lo rifiutano perche´ temono un innalzamento del livello del colesterolo, altri invece lo apprezzano per il suo contenuto di proteine. Adesso la querelle puo´ dirsi chiusa grazie ad un gruppo di ricercatori dello Scottish agricultural college che hanno creato il superuovo, ovvero un uovo che, grazie ai suoi ingredienti, e´ in grado di proteggere dai tumori e dalle malattie cardiache e quindi aiuta piu´ che in passato le difese dell´organismo. La cosa sorprendente e´ che gli scienziati scozzesi sono arrivati a questo risultato senza utilizzare alcuna tecnica della tanto discussa ingegneria genetica, ma soltanto calibrando ad hoc la dieta della gallina. Con il risultato che il superuovo nasce piu´ ricco di vitamine e minerali, soprattutto di sostanze come il selenio, la vitamina E, l´acido grasso Dha e la luteina. Sostanze cui e´ associato un minor rischio di ammalarsi di cancro e d´infarto.

Il superuovo e´ solo uno degli ultimi alimenti del futuro, quelli che la dietologia piu´ avanzata sta cercando di lanciare sul mercato, a meta´ strada tra alimenti e farmaci. Ma come si e´ raggiunto questo risultato? Peter Sarai, lo scienziato che ha guidato le ricerche, ha potuto verificare che il livello di colesterolo in alcuni volontari sani, che avevano mangiato un superuovo al giorno per otto settimane, non era salito affatto. Anzi era aumentata al contrario la quantita´ di vitamine e minerali utili nell´organismo. Un risultato quindi che capovolge le convinzioni su questo alimento tanto discusso. Il superuovo, che in un primo momento aveva un sapore vicino a quello del pesce, poi corretto, verra´ lanciato sul mercato inglese e scozzese entro il prossimo anno. E voi che ne pensate delle uova? Ditecelo nel nostro sondaggio o dateci un parere in messaggeria.



Tag:


Presente in:

Cucina - Dieta

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)