Come diventare estetista

Economia - Lavoro
Consigli utili per diventare estetista

Consigli utili per diventare estetista
MILANO, novembre 2014 - Diventare estetista richiede un percorso formativo che è estremamente pratico: le specializzazioni sono diverse, dalla manicure ai massaggi, ogni scuola propone corsi specifici o più generici a seconda del percorso che si vuole intraprendere.

A tale scopo, esistono in tutto il territorio nazionale scuole post diploma che consentono di studiare per un determinato periodo di tempo (anche se si tratta perlopiù di corsi che sono appunto pratici) solitamente della durata media di due anni.
Si tratta in ogni caso di una figura professionale attualmente molto richiesta nel mercato del lavoro, che può operare sia come dipendente di un’azienda sia come libera professionista, lavorando per il proprio studio o per un centro benessere altrui.

In entrambi i casi, è necessaria una formazione specifica: seconda la normativa italiana, è possibile, dopo gli studi, lavorare presso un centro estetico qualificato dopo lo svolgimento di un rapporto di lavoro di apprendistato seguito da appositi corsi regionali di almeno 300 ore.

Coloro che eserciteranno le attività di estetica in ambito Igienico Sanitario dovranno inoltre affrontare dei corsi di aggiornamento obbligatori ogni 5 anni. Quello dell’estetica infatti è un mondo fatto di corsi e specializzazioni sempre nuove, aggiornamenti su tecniche e novità del settore, che fa fronte ad una domanda sempre crescente da parte del mercato del lavoro.


Tag:


Presente in:

Economia - Lavoro

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)