Come piegare al meglio i vestiti

Società - Casa
Le cure indispensabili prima del lavaggio

Le cure indispensabili prima del lavaggio
Per piegare i nostri vestiti in maniera ordinata evitando che si formino fastidiose e antiestetiche pieghe, dovremo prestare particolare attenzione alla cura degli abiti già a partire dal lavaggio.
Dovremo controllare se alcuni necessitano di essere spazzolati con l´apposita spazzola per abiti a setole morbide oppure con la classica spazzola rotonda adesiva in caso presentino pelucchi o residui di qualsiasi tipo. Se non li toglieremo rischieremo che vadano ad attaccarsi anche agli altri capi di abbigliamento, dovendo perdere poi molto più tempo per rimuovere tutti i residui indesiderati.
Lo stesso discorso vale anche per i fazzoletti di carta che possono rimanere nascosti nelle tasche dei pantaloni e a contatto con l´acqua tendono in parte a disgregarsi formando minuscole palline e pelucchi, capaci di attaccarsi davvero dappertutto. Sia per controllare i vestiti che per preservarne i colori, sarà buona cosa rovesciarli al contrario prima di metterli in lavatrice.


Le regole per una corretta asciugatura

Le regole per una corretta asciugatura
Una volta lavati, se non possediamo una macchina asciugatrice, dovremo avere l´accortezza di stenderli con le dovute cure perché anche questo passaggio faciliterà notevolmente la piegatura finale. Dopo averli estratti dal cestello della lavatrice e averli raccolti in una mastella, li prenderemo uno alla volta e li sbatteremo in aria con un certo vigore per permettere all´acqua in eccesso di disperdersi e alle fibre di distendersi.
Stenderemo i capi sullo stendino utilizzando le mollette solo se serve. Se li faremo asciugare in casa ad esempio non ce ne sarà bisogno. In ogni caso le mollette, posizionate sul lato a rovescio degli abiti lasceranno meno segni di quel che farebbero sul lato dritto. Nel caso in cui il bucato venga lasciato asciugare all´aria, mantenere i capi rivoltati al contrario sarà una soluzione efficace per proteggere i tessuti da eventuali perdite di colore dovute all´esposizione ai raggi solari.
Dovremo sempre verificare di stendere i vestiti in maniera assolutamente simmetrica, perché si potrebbero creare delle irregolarità difficili poi da sistemare con il ferro da stiro e con la piegatura.


Quando i capi saranno completamente asciutti valuteremo quali occorre stirare e quali no. Gli asciugamani, la biancheria intima e i calzini in generale non necessitano per forza di essere stirati. In base al tessuto di ogni capo sarà facile capire se il ferro da stiro è richiesto oppure se potremo immediatamente procedere a piegare i vestiti.
Negli ultimi anni in commercio esistono addirittura camicie e pantaloni, studiati appositamente per la fetta di mercato rappresentata dagli uomini single, che non richiedono di essere stirati.


Dopo la stiratura sarebbe sempre bene lasciare trascorrere un po´ di tempo prima della piegatura per permettere alle fibre di espellere tutta l´umidità immagazzinata fino a quel momento tramite il vapore del ferro.


Le tecniche fondamentali per piegare i vari vestiti

Le tecniche fondamentali per piegare i vari vestiti
• Per piegare magliette, sia a manica lunga che corta, e maglioni appoggeremo il lato frontale su un piano rigido. In caso di maniche lunghe le piegheremo diagonalmente verso la parte bassa della maglia. Partendo dalla spalla piegheremo verso l´interno le aree più esterne della maglia, cercando di mantenere ai lati delle linee ben dritte. Piegheremo poi la maglia a metà lungo il lato più lungo, facendo combaciare le due estremità. Basterà capovolgere la maglia, che sarà pronta per essere riposta nell´armadio.
Se avremo più magliette o maglioni da impilare l´uno sull´altro, dovremo iniziare a disporre dal basso della pila quelli che hanno il lato corto più lungo.


• Generalmente le camicie dopo essere state stirate vengono messe su un appendi abiti, ma nel caso in cui le si voglia piegare, come può capitare ad esempio se dobbiamo metterle in valigia, procederemo allo stesso modo come per magliette e maglioni.


I pantaloni sportivi e i jeans potranno essere piegati semplicemente seguendo le pieghe, si tratta di materiali resistenti che non risentiranno di eventuali stropicciature. I pantaloni eleganti invece dovranno essere piegati in due facendo combaciare la cucitura interna con quella esterna e poi sistemati su un appendiabiti.


Piegare i nostri vestiti in maniera ordinata ci permetterà non soltanto di mantenerle in buono stato e sempre perfetti per essere indossati in qualsiasi momento, ma ci consentirà anche di reperirli più rapidamente all´interno dei nostri armadi e cassetti.



Tag:


Presente in:

Società - Casa

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)