Come ti salto gli ostacoli

Sport - Sport invernali



che dobbiamo abituarci ad una nuova spettacolare disciplina di strada che presto conquisterà, dopo gli Stati Uniti, anche l’Europa.

A differenza del parkour, che non si avvale di alcuno strumento ma si basa solo sulla capacità di considerare qualsiasi appiglio o ostacolo come un punto di appoggio da superare in maniera fluida ed efficiente, questo nuovo modo di muoversi in città utilizza una strana invenzione chiamata Flybar: Si tratta di una super molla a forma di T costruita in materiali leggerissimi e tarata in funzione del peso e dell’abilità dell’utilizzatore, che consente di effettuare balzi di oltre tre metri.


L’ispirazione nasce dal mitico pogo (chi ricorda un vecchio cartone animato con Pippo?), tanto è vero che chi si cimenta in questo nuovo sport è chiamato pogoer: la differenza è rappresentata dai materiali che consentono una spinta verso l’alto finora mai raggiunta.

Qualcuno definisce i pogoer dei “canguri urbani” e certamente vederne in azione un gruppo potrebbe dare la strana sensazione di trovarsi nelle pianure erbose dell’Australia e non tra le strade dei popolosi quartieri di qualche metropoli americana.

Certo è che, non potendo contare – in caso di caduta – sull’effetto materasso dell’erba, è assolutamente obbligatorio indossare casco, guanti e altre protezioni.



Questa nuova disciplina entra di diritto tra gli Extreme Sports di nuova generazione: a maggio di quest’anno si è tenuto, infatti, il 1st Annual Spring Video Contest, un concorso che raccoglie e seleziona i filmati migliori realizzati da pogoer.








Tag:


Presente in:

Sport - Sport invernali

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)