Design: donne creative

Economia - Lavoro



Rendere le idee oggetti di uso comune. E´ il lavoro dei designer, una professione in forte crescita, grazie anche all´utilizzo delle nuove tecnologie - come i programmi CAD per la progettazione tridimensionale a computer - che richiede non solo grandi doti di creatività, ma conoscenze tecniche e dei materiali perfette. Ma anche una professione prettamente maschile. Che vede le donne ancora ai margini. Eppure non si dice spesso che la creatività è donna?

Ecco allora che incuriosisce è fa sicuramente notizie vedere designer donne emergere, meglio se in ambiti ulteriormente maschilisti come il settore automobilistico. E´ il caso di Julian Thomson da poco nominata responsabile per il design e la scelta dei materiali nel nuovo centro di design innovativo della Jaguar. Il Geoff Lawson Studio, che si estende su una superficie di 1080 metri quadri presso l´Engineering Centre della Jaguar a Whitley, Coventry, è stato creato proprio con l´obiettivo di esplorare il lontano futuro del design automobilistico in termini di forma, proporzioni, strutture e nicchie di mercato e studiare le nuove tecnologie sia nel design che nell´ingegneria del veicolo. E sarà proprio la Thomson a dirigere le menti creative che plasmeranno le nuove auto del futuro.

Un altro caso clamoroso è quello di Olivia Ongpin, una delle più promettenti e innovative web designer americane, fondatrice e ideatrice dell´agenzia online di designer indipendenti di abbigliamento, monili e accessori Fabric8. Lanciato nel 1996, il sito le ha permesso di essere eletta tra le 25 donne del millennio dal sito Women.com: La comunicazione globale grazie ad Internet - ha spiegato la Ongpin - ora è disponibile ad un costo relativamente basso, cosa che permette ad un designer indipendente di non dover più contare su uno spazio geografico limitato. Il successo, così, può essere raggiunto dappertutto.

Altri nomi emergenti nel panorama del design femminile sono quelli di Lucy Orta, 34 anni di Birmingham, moglie del land artist argentino Jorge Orta e ideatrice di abiti rifugio per corpi mobili e mutanti, dell´australiana Carolyne Casey, 33 anni una delle più conosciute del suo paese e della belga Lydia Kümel, architetta e designer, ideatrice di lampade e contenitori create per agire sui cinque sensi.

E voi, credete che la creatività sia femmina? Rispondete al nostro sondaggio o dateci un parere in message board.



Tag:


Presente in:

Economia - Lavoro

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)