Design: progettare la vita

Cultura - Arte



Architetti e designer, stilisti ed esperti di comunicazione. Tutti insieme per cambiare il nostro modo di vivere . La parola d’ordine del Salone del Mobile di Milano, il più importante appuntamento mondiale per la produzione del mobile e dell’arredamento che si inaugura oggi e continua sino a lunedì 15, è contaminazione . Contaminazione di generi e stili, ma soprattutto un design a 360 gradi, capace di entrare in ogni aspetto della nostra vita quotidiana, da quelli più pratici sino quelli ludici.



Per anni confinato nella moda o in qualche raffinato (e costoso) oggetto di arredamento, il design è diventato pervasivo . Lo ritroviamo dappertutto, dagli abiti agli oggetti per la casa, dalle auto agli aeroporti, dai cibi agli accessori, dai libri sino agli accessori griffati per animali domestici. Concetto perfettamente espresso da un libro, presentato ieri durante la kermesse pre-salone, che è già di culto. Si chiama “Total Living” ed è realizzato da Pitti Immagine e curato da Maria Luisa Frisa, Mario Lupano e Stefano Tonchi. Un progetto che sviluppa strategie per proporre in modo sempre più sofisticato e mirato un lifestyle a tutto tondo .




Incroci di generi e sili sono anche alla base dell’iniziativa voluta da Patrizia Moroso che ha chiesto a 50 tra i nomi più significativi della moda e del design di creare un mobile in miniatura, da vendere poi all’asta in favore di Child Priority. Tra i molti stilisti che hanno aderito Alberta Ferretti , Angela Missoni, Stella McCartney e Jean Paul Gaultier , alle prese con inediti miniarredi, dimostrando che il gusto non ha confini di applicazione.




Al Salone, quindi, il compito, come ha sottolineato il presidente di Cosmit, la società che da quarant’anni organizza la manifestazione, Rosario Messina , “di suggerire nuove strade, più che di interpretare correttamente quelle esistenti. Quello che tutto il mondo chiama “il fenomeno Salone” si basa su questo perenne coraggio delle imprese, che non vengono a leggere il mercato bensì a costruirlo , con un creativo atto di fede che ha radici ormai antiche”.




Ecco allora, che insieme al Salone del Mobile, ci saranno come di consueto molte mostre parallele da Eurocucina , all’Eimu-Comfort&Technology, al Salone del Complemento d’Arredo , per un totale di quasi 2000 espositori provenienti da 24 paesi. Al padiglione 9, accanto al SaloneSatellite , sono previsti anche due grandi eventi collaterali: GrandHotelSalone , dedicato al contract alberghiero, e FTK, Technology for the Kitchen , tutto il meglio della tecnologia per la cucina. Insomma, un caleidoscopio di tendenze per tutti i gusti.



Tag:


Presente in:

Cultura - Arte

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)