Diete: i pericoli dell´estate

Medicina - Medicina sportiva



Come ogni estate ecco che riparte la corsa alle diete. E molto spesso, chi è in ritardo con il riacquisto del peso forma fa affidamento alle diete fai da te. Che spesso promettono miracoli (uno, due chili in una settima sino alla fantozziana sette chili in sette giorni). Rimedi che, nella migliore delle ipotesi non fanno nulla. Ma posso anche far aumentare di peso e, alla lunga, anche mandare all´ospedale.

Ogni anno gli esperti nutrizionisti continuano a lanciare i loro allarmi sulla pericolosità del ricorso prolungato a questo tipo di diete. Inascoltati. L´Istituto Auxologico di Milano, il numero uno in Italia per la lotta all´obesità, in un recente convegno ha annunciato che, se l´aumento del peso della popolazione mondiale continuerà così, nel 2236 la terra sarà interamente abitata da obesi.

Oggi è sovrappeso (ovvero ha mediamente 5 chili in più della norma) già un italiano su tre (il 41 per cento degli uomini ed il 25,7 per cento delle donne). Con una tendenza in aumento soprattutto nei bambini. Dai 9 ai 12 anni sono obesi ben il 25 per cento, grazie alle famigerate merendine, ai dolci, al cioccolato ma in linea generale per un´alimentazione non corretta. Ed il dato ci mette tristemente in testa in ambito europeo.

Che fare allora? La cosa più importante è cambiare il proprio stile di vita, seguendo un´alimentazione equilibrata. Sempre, non solo quando serve, come nel caso dell´arrivo dell´estate. Il regime alimentare più consigliato, se si è in sovrappeso, è quello con la minor quantità di grassi possibile. Il grasso, infatti, contiene il doppio delle calorie dei carboidrati e delle proteine e per dimagrire non si dovrebbero mai superare i 30/50 grammi di grasso al giorno. Sì a verdure, patate, riso, pasta, pane e frutta. No ad affettati grassi, latticini con più del 30 per cento di grassi, brioche, patatine fritte e cioccolato. Carni solo in quantità moderate.

Tra le diete più amate degli italiani, una sufficienza la prende la dieta mediterranea, ricca di carboidrati ma, essendo assolutamente povera di grassi, rischia di eliminare sostanze fondamentali come le vitamine A, D ed E e gli acidi grassi essenziali. Assolutamente da sconsigliare invece la dieta Atkins, la nuova moda americana che prevede di fare il pieno di grassi rinunciando ai carboidrati. Né trovano riscontro le miracolose pillole antigrasso, come l´orlistat. Meglio ricorrere ad un´attività fisica quotidiana che, secondo l´Associazione dei medici americana, non dovrebbe essere inferiore ai 20 minuti.

E voi, cosa pensate delle diete fai da te? Rispondete al nostro sondaggio o dateci un parere in message board.



Tag:


Presente in:

Medicina - Medicina sportiva

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)