Economia - Donne al lavoro



Nell´epoca della tecnologia sono sempre più numerose le donne che decidono di intraprendere carriere lavorative che non si limitano ai soliti "lavori femminili"
Da quando è entrata a far parte del mondo del lavoro la donna non si è più fermata e, tralasciando lustrini e merletti (per quanto possano essere adorabili), ha iniziato la sua scalata nel mondo del lavoro! Nell´epoca della tecnologia sono sempre più numerose le donne che decidono di intraprendere carriere lavorative che non si limitano ai soliti "lavori femminili". Se fossimo vissuti nell´epoca vittoriana avremmo trovato assurdo che una adorabile fanciulla di buona famiglia preferisse lavorare che prendere marito e formare una famiglia, no che all´epoca le donne non lavorassero, anzi tutti noi abbiamo appreso da libri di storia come a partire dall´età i dustriale le donne incominciarono a lavorare nelle fabbriche (aimé se pure sfruttate e sottopagate). Oggi invece chiediamo solo uguaglianza tra uomo e donna poiché entrambi dotati di pari intelligenza e capacità. Ricordiamo infatti al sesso forte che non sono gli unici a poter fare lavori che richiedono una forza fisica non indifferente o a poter sedere a più alti vertici di una azienda. Ne è una forte dimostrazione il nuovo governo italiano: su ventuno ben sette ministri sono di sesso femminile! Insomma la grande donna si è stancata di stare dietro il grande uomo e prende le redini del comando. Ma non per questo dobbiamo andare di contro tutte quelle donne che,ad una cariera che non permette di concigliare casa e lavoro, preferiscono la famiglia. Sono grandi donne che scelgono di sacrificare una parte della loro vita per amore dei propri figli! La colpa è di certo di una società che non appoggia le donne in cariera ma anche della crisi del lavoro. La pura realtà è che si preferisce una giovane e bella ragazza ad una donna sposata e con bambini. Questi richiedono cure ed attenzioni, giorni di permesso per e eventuali malattie e non parliamo poi di una nuova gravidanza! Ma in tempi come questi un proprietario di un negozietto pensa soltanto a ciò che riempie le sue tasche e maternità ed ore di allattamento non rientrano. Ma grandi passi ha già compiuto la donna nel mondo del lavoro e tanti altri ne compirà.

Maternità e lavoro: tra vincoli e strategie di conciliazione.


Conciliare scelte produttive e lavorative significa non dover subordinare una scelta all’altra. Dai risultati di un’indagine Istat sulle neomamme emerge, tuttavia, che il diritto è solo teorico ...

Continua

Mamme & bimbi: figli o carriera?


Difficile conciliare il desiderio di una famiglia con il lavoro e la carriera. Anche perché le donne sposate o con figli guadagnano molto di meno.

Continua

Mamme & bimbi: nidi aziendali anno zero.


Stentano a partire i progetti di asili nido aziendali promessi dalla Finanziaria 2003. Eco perché le poche aziende che ne dispongono hanno fatto tutte da sole. E c’è anche il franchising…

Continua

Impresa al femminile


Quando il viaggio diventa una scelta di lavoro. Il 67% di chi decide di aprire una sede

Continua

La sicilia è donna


Venerdì 15 Maggio alle ore 11,00 presso la sede di Confindustria Catania - Viale Vittorio Veneto, 109 – si terrà la conferenza stampa di presentazione de “Il mondo delle donne”, il primo expo ...

Continua

Crisi, faccio tutto da sola (purtroppo).


Per effetto della crisi, oltre un terzo delle donne italiane ha ridotto o eliminato gli aiuti nelle faccende domestiche, puntando a un risparmio concreto sulle spese di casa.

Continua

Moms@work


Entra nel vivo il primo servizio italiano di intermediazione professionale completamente dedicato alle mamme e alle loro esigenze di flessibilità sul lavoro.

Continua

Compliance!


Il termine compliance deriva dal lessico aziendale e manageriale e indica una funzione di controllo con l’obiettivo di prevenire e gestire il rischio di non conformità alle norme.

Continua

Donne al lavoro


Nell´epoca della tecnologia sono sempre più numerose le donne che decidono di intraprendere carriere lavorative che non si limitano ai soliti "lavori femminili"

Continua
«  1  |  2  | 3 |    Pagine 3 di 3