Economia - Lavoro



Trovare un posto di lavoro è diventato un´impresa ardua, che va ben oltre la banale iscrizione al locale ufficio di collocamento grazie al quale i nostri nonni e i nostri padri potevano verosimilmente sperare di trovare un buon lavoro sul quale costruire un passo alla volta il proprio futuro
Da quando è entrata a far parte del mondo del lavoro la donna non si è più fermata e, tralasciando lustrini e merletti (per quanto possano essere adorabili), ha iniziato la sua scalata nel mondo del lavoro! Nell´epoca della tecnologia sono sempre più numerose le donne che decidono di intraprendere carriere lavorative che non si limitano ai soliti "lavori femminili". Se fossimo vissuti nell´epoca vittoriana avremmo trovato assurdo che una adorabile fanciulla di buona famiglia preferisse lavorare che prendere marito e formare una famiglia, no che all´epoca le donne non lavorassero, anzi tutti noi abbiamo appreso da libri di storia come a partire dall´età i dustriale le donne incominciarono a lavorare nelle fabbriche (aimé se pure sfruttate e sottopagate). Oggi invece chiediamo solo uguaglianza tra uomo e donna poiché entrambi dotati di pari intelligenza e capacità. Ricordiamo infatti al sesso forte che non sono gli unici a poter fare lavori che richiedono una forza fisica non indifferente o a poter sedere a più alti vertici di una azienda. Ne è una forte dimostrazione il nuovo governo italiano: su ventuno ben sette ministri sono di sesso femminile! Insomma la grande donna si è stancata di stare dietro il grande uomo e prende le redini del comando. Ma non per questo dobbiamo andare di contro tutte quelle donne che,ad una cariera che non permette di concigliare casa e lavoro, preferiscono la famiglia. Sono grandi donne che scelgono di sacrificare una parte della loro vita per amore dei propri figli! La colpa è di certo di una società che non appoggia le donne in cariera ma anche della crisi del lavoro. La pura realtà è che si preferisce una giovane e bella ragazza ad una donna sposata e con bambini. Questi richiedono cure ed attenzioni, giorni di permesso per e eventuali malattie e non parliamo poi di una nuova gravidanza! Ma in tempi come questi un proprietario di un negozietto pensa soltanto a ciò che riempie le sue tasche e maternità ed ore di allattamento non rientrano. Ma grandi passi ha già compiuto la donna nel mondo del lavoro e tanti altri ne compirà.

Imprenditorialita´: come aprire un´azienda in rosa


Le opportunita´ e le leggi, ed i siti dove trovare informazioni

Continua

Mettersi in proprio?


Gli italiani non si sentono sufficientemente preparati

Continua

Un sistema fragile


La fragilità del sistema economico-finanziario è bene in evidenza – da alcuni mesi – a causa della cosiddetta “crisi economica globale” cui assistiamo sconcertati e impotenti.

Continua

Occupazione: il lavoro è sempre più autonomo e specializzato.


Risale al 2004 la terza indagine Istat sui percorsi di studio e di lavoro dei diplomati di scuola secondaria superiore. Sono stati resi noti recentemente i risultati ottenuti.

Continua

Lavoro estivo nel settore della bellezza


Le offerte della divisione Fashion&Luxury di Gi-Group

Continua

Lentamente, ma cresce il numero di donne alla guida delle imprese.


Secondo Experian, almeno in Gran Bretagna, sembrano diminuire le difficoltà per le donne di fare carriera. Un buon auspicio anche per le aspiranti manager italiane?

Continua

Previdenza: quando la pensione di scorta non basta


Secondo uno studio della Commissione di vigilanza sui fondi pensione le donne risultano fortemente penalizzate rispetto agli uomini per quello che riguarda i rendimenti delle pensioni integrative.

Continua

Laureati: le imprese li vogliono giovani ma con esperienza.


Ecco qualche dato raccolto dall’indagine Excelsior per la rilevazione delle informazioni sulle prospettive della domanda di lavoro e sulle caratteristiche delle figure professionali richieste dalle ...

Continua

Lavoro: discriminazioni in corsia


Un clima di malessere regna nelle corsie degli ospedali, nelle cliniche, nelle case di riposo. A denunciarlo sono gli infermieri italiani, che sul luogo di lavoro si sentono sempre più depressi e ...

Continua

Manager gay: in america la prima agenzia di collocamento


Rinata tolleranza o caccia al ricco mercato omosessuale?

Continua
«  1  |  2  |  3  |  4  | 5 |  6  |  7  |  8  |  9  |  10  |  11  |  »   Pagine 5 di 11