Economia - Soldi



La crisi economica, al di là delle effettive e gravi difficoltà che comporta e che non vanno ignorate, sta trasformando i soldi in vera e propria ossessione, d´interesse psicologico.
La crisi economica, al di là delle effettive e gravi difficoltà che comporta e che non vanno ignorate, sta trasformando i soldi in vera e propria ossessione, d´interesse psicologico. Essi finiscono per legarsi a patologie di tipo ansioso, per timore di non essere in grado di amministrare le proprie disponibilità, che conducono ad atteggiamenti opposti, dall´eccessiva parsimonia allo shopping compulsivo, vissuto come dipendenza irrefrenabile connessa a senso di colpa. In entrambi i casi, è in gioco la propria capacità di controllo, eccessiva o inesistente. E, al di là dei soldi, si tratta del controllo sulla propria vita, ovvero del saperla condurre di porto in porto, senza lasciarla naufragare. E non solo della nostra, ma della vita di chi a noi si lega. Le donne, che in genere si fanno carico delle economie familiari, sono più vulnerabili a simili problematiche e non è raro che sorgano gruppi di auto aiuto per farvi fronte, in modo condiviso. Si inizia in genere dalla necessità di saper tenere un bilancio, che preveda entrate, spese necessarie e voluttuarie, priorità. La presenza dello psicologo mira a consentire l´elaborazione del disagio che sta all´origine del comportamento morboso e ad allentare il senso di colpa che complica le dinamiche dell´economia e il nostro rapporto coi soldi. Intanto, a prescindere dai gruppi terapeutici, la crisi ha fatto si che dei soldi e della loro carenza oggi si parli, senza timore di apparire indigenti o avari. Non si ha reticenza, per fare un esempio, a chiedere agli amici di rinviare la pizza al dopo-stipendio, perché si sa che i problemi sono comuni. Per quanto detto, si può fondatamente riconoscere come la crisi possa rappresentare un´occasione per costruire autenticità sociale. Ma non è questo l´unico beneficio: per "priorità" si intende oltre all´indispensabile, anche ciò che, pur essendo voluttuario, veramente e non solo momentaneamente ci gratifica, con la conseguenza che conoscere le nostre priorità significa conoscere noi stesse e saper trasformare i soldi, che sono solamente un mezzo e mai devono diventare un fine, in soddisfazione. Anche questo va segnato sul bilancio positivo della crisi.

Previdenza: arriva il superbonus.


Il 32,7% in più in busta paga per chi decide di restare al lavoro anche se ha maturato la pensione. Al via il 6 ottobre la grande novità della riforma previdenziale. Una possibilità aperta solo ai ...

Continua

Saldi: le regole per evitare i bidoni.


Partono (o stanno per partire) i saldi di fine stagione. Ecco i consigli per evitare acquisti sbagliati e i diritti dei consumatori.

Continua

Un kit per le micro-imprese


Con “Vendo Subito”, un kit per l’avvio e la riorganizzazione delle micro-imprese.

Continua

Prezzo del carburante in continuo aumento: gli italiani utilizzano meno la propria auto.


Uno studio ACNielsen rivela che, di fronte al continuo aumento del costo del petrolio e del carburante, anche gli italiani iniziano a cambiare le proprie abitudini.

Continua

Risparmio: investire in tempo di guerra


La borsa è troppo rischiosa. I Bot non rendono più come una volta E il mercato immobiliare ha prezzi troppo alti. Dove mettere allora i soldi in un periodo di assoluta incertezza come questo?

Continua

Soldi


La crisi economica, al di là delle effettive e gravi difficoltà che comporta e che non vanno ignorate, sta trasformando i soldi in vera e propria ossessione, d´interesse psicologico.

Continua
«  1  | 2 |    Pagine 2 di 2