Estetica: interventi più semplici e rapidi contro le rughe

Bellezza - Medicina



Fermate il tempo sul vostro volto. Ora e subito. Una volta poteva sembrare un´idea fantascientifica, ma oggi, grazie alle ultime tecniche innovative di chirurgia e medicina estetica, almeno rallentare l´invecchiamento del viso, per ottenere un aspetto più giovanile e sano, è non solo molto più semplice, ma non richiede più lunghe convalescenze post-operatorie. Vediamo allora quali sono le tecniche chirurgiche anti-rughe più utilizzate e più efficace. Sempre più orientate sui piccoli ritocchi - magari congiunti - invisibili e rapidi.

Al primo posto resta sempre il classico lifting chirurgico, la tecnica-guida per rallentare l´invecchiamento del viso, stirando la pelle e rimovendone il grasso in eccesso. Resta, comunque, un trattamento complesso e poco amato, anche per i tempi lunghi di assestamento. Per questo molti ricorrono a lifting parziali, meno complicati e più rapidi, indicati soprattutto per i primi segni dell´avanzare del tempo, che compaiono solitamente intorno ai cinquant´anni. Oppure al nuovissimo lifting endoscopico, che interessa non solo la pelle ma anche i tessuti molli del viso, molto efficace ma che richiede non meno di due settimane di convalescenza.

Chi avesse il timore di ricorrere a tecniche chirurgiche, può ricorrere alle molte tecniche alternative non chirurgiche utilizzate da dermatologi e medici estetici. Di solito si tratta di tecniche semplici ma con risultati temporanei e che quindi vanno ripetuti nel tempo. Col rischio, però, di innescare anche un circolo vizioso, ricorrendovi anche nel caso di piccolissimi difetti. Va per la maggiore l´uso dei fillers, iniezioni sottocutanee di sostanze naturali come l´acido jaluronico (consigliato soprattutto per le cosiddette rughe d´espressione) ed il collagene (uno dei materiali più usati per la correzione delle rughe sul viso ma anche per aumentare il volume delle labbra), spesso usati in modo combinato sotto il nome di mini o micro-lifting rapidi (anche se con i veri e propri lifting non hanno nulla da spartire).

Fra i metodi dolci ci sono anche i peeling, tecnica in realtà antichissima (veniva usata già dagli Egizi) che consiste nell´asportazione degli strati più superficiali della cute al fine di ringiovanirne l´aspetto. Oggi si praticano peeling chimici, profondi o superficiali, con l´uso di sostanze caustiche in grado di eliminare gli strati superficiali della cute e quindi anche le antiestetiche macchie sul viso. Infine, l´ultima novità, sono i rivitalizzanti tissutali, sostanze come il polidesossiribonucleotide, la glucosamina solfato e l´acido jaluronico puro, in grado di stimolare la produzione di collagene ed elastina in modo endogeno.



Tag:


Presente in:

Bellezza - Medicina

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)