Famiglia: meglio i figli della carriera

Psicologia - Mamma



Carriera o famiglia? Eterno dilemma delle donne, che spesso per non dover scegliere, decidono di posticipare sempre più in là il momento della prima gravidanza (o addirittura di non affrontarlo affatto). A sorpresa però arriva dagli Stati Uniti una notizia che non farà certo piacere alle carrieriste, ma renderà felici molti papà (visto anche che oggi, 19 marzo, è la loro festa).



Secondo un´inchiesta pubblicata dal quotidiano Usa Today, nel 2000, per la prima volta da 25 anni a questa parte, è diminuito il numero delle neo-mamme lavoratrici. Nel ´98 la partecipazione delle donne con un figlio al di sotto di un anno alla forza lavoro era del 60 per cento. Due anni dopo sono diventate il 55 per cento. Era dal 1976 che questa percentuale era in costante ed inarrestabile crescita.







Un´inversione di tendenza, secondo i sociologi, che dimostra come oggi le donne scelgano di accudire i figli piuttosto che continuare (o iniziare) a lavorare. E la notizia è ancora più sorprendente se si pensa che arriva da un paese, gli Stati Uniti appunto, dove la tutela delle mamme lavoratrici non è nemmeno paragonabile alla situazione europea, e italiana in particolare dove sono in vigore leggi per il congedo per maternità .



A conferma di questo nuovo trend, arriva anche un sondaggio svolto dall´ente di ricerca newyorchese Catalyst sulle donne della cosiddetta generazione X (tra i 20 e i 30 anni). Ben l´86 per cento oggi antepongono la famiglia al lavoro, mentre solo il 16 per cento pensa che la carriera sia più importante. L?ideale femminista della donna che riesce ad avere, allo stesso tempo, carriera e famiglia ha un costo troppo alto - spiega lo scrittore e sociologo Bruce Tulgan nel volume Managing Generation Y - le trentenni americane di oggi vogliono risparmiare ai propri figli le lacune della propria infanzia.



E questa nuova febbre da famiglia pare contagiare anche i padri. L´80 per cento di quelli tra i 21 e i 39 anni, secondo un sondaggio realizzato dal Radcliffe Public Policy Center, vorrebbe un posto di lavoro aperto ai figli (oggi solo il 24 per cento delle ditte americane permette agli impiegati di portare i figli al lavoro e soltanto il 5 per cento offre asili nido). Anche se, alla fine, tocca sempre a lei: solo il 3 per cento delle famiglie con figli al di sotto dei 6 anni avevano a casa il papà e la mamma al lavoro.




Tag:


Presente in:

Psicologia - Mamma

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)