Finanza familiare: le donne la gestiscono meglio

Economia - Investimenti



Che le donne siano piu´ brave degli uomini a far di conto lo sospettavamo in molte. Adesso arriva una conferma nientemeno che dal governo inglese, che in un rapporto del ministero del tesoro pubblicato l´agosto scorso, ha invitato le donne a gestire le finanze di casa. Pena il rischio, se i soldi li gestisce lui, di finire in bancarotta.

E´ una bella rivincita soprattutto per le casalinghe, che, giustamente, vedono in questo modo riconosciuto, a pieno titolo, il loro importante ruolo. Non piu´ tutte cucina e strofinaccio, ma abili e oculate amministratrici dell´azienda famiglia. Un azienda (sono 280 mila le nuove famiglie in Italia ogni anno) in costante mutamento. Basti pensare che nel 1990 i giovani tra i 18 e i 34 anni che restavano a carico dei genitori erano il 51,8 per cento ed oggi siamo saliti al 59,5 per cento, che solo il 65 per cento delle famiglie vive in una casa propria, che la spesa dello stato per le famiglie e´ appena dello 0,8 per cento (contro una media europea del 2,4). Di fronte ai redditi familiari, sempre piu´ limati all´osso (nel nord ben l´80 per cento delle coppie ha tutte e due i coniugi al lavoro), non e´ quindi mai facile arrivare a fine mese.

Le complicazioni e le sorprese negative per le donne, avverte il governo inglese, arrivano soprattutto quando ci sono le separazioni. Che vedono decisamente penalizzate le moglie che hanno stipulato conti bancari in comune, polizze assicurative a nome del coniuge, mutui e prodotti vari firmati a occhi chiusi. Non e´ che il governo voglia intromettersi tra moglie e marito - ha precisato un portavoce del Treasury inglese -, ma un po´ di conoscenza non fa male. La separazione, il divorzio o la morte di un compagno possono avere gravi conseguenze finanziarie. E´ bene che la donna sia preparata. E voi che ne pensate? Rispondete al nostro sondaggio o dateci un parere in message board.


Tag:


Presente in:

Economia - Investimenti

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)