Giallo in rosa

Cultura - Attualità



L´ultima arrivata si chiama Julia. Fa la criminologa presso l´universita´ di Garden City e presta la propria consulenza sia a semplici cittadini che alla locale procura. Julia e´ nata nella testa di Giancarlo Berardi, uno dei piu´ attivi sceneggiatori a fumetti italiani (dalla sua penna sono nate alcune storie di Diabolik, Tex, Nick Raider e persino del gatto Silvestro, ma e´ noto soprattutto per aver creato il personaggio di Ken Parker), ed e´ l´ultimo arrivato della scuderia Bonelli, sicuramente il leader tra gli editori a fumetti del nostro paese. Julia, che ha le fattezze di Haudrey Hepburn com´era ai tempi del celebre film Sabrina, unisce in se´ fragilita´ e grande intelligenza. E´ emotiva ma allo stesso tempo tenace. Ricorda in qualche modo Kay Scarpetta, la anatomopatologa-detective ideata dalla scrittrice americana Patricia Cornwell. E quindi si inserisce nel filone delle cosiddette detective dai tacchi a spillo (dal nome di un celebre film di qualche anno fa).

E´ tempo quindi di eroine in rosa? Nel mondo dei fumetti le donne hanno da sempre avuto un ruolo di spalla di partner maschili: da Minnie a Lois Lane, da Blondie a Catwoman. Tra i prototipi delle eroine al femmine, davvero protagoniste di primo piano delle loro avventure, possiamo citare Barbarella (resa celebre da un film con Jane Fonda), l´inglese Modesty Blaise e piu´ di recente Cybersix e Legs Weaver. Negli Stati Uniti furoreggiano nelle edicole le avventure di altre eroine cibernetiche del nuovo millennio: Real Monika e il trio delle Danger Girl, entrambe uscite dalle pagine della Dc Comics. Grazie a Julia quindi anche da noi sembra si stia rompendo il velo che vedeva i fumetti come svago prettamente maschile. E voi che ne pensate, vi piacciono davvero le eroine a fumetti? Rispondete al nostro sondaggio o date un´opinione in message board.


Tag:


Presente in:

Cultura - Attualità

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)