Gli italiani dedicheranno 259 milioni di ore ai regali di natale.

Cultura - Attualità



Agli italiani piace ancora molto comprare i regali di Natale. Ben l’87 per cento ama fare doni a parenti ed amici, percentuale che sale sino al 92 per cento tra gli acquirenti eBay. E come da tradizione interessa in particolare alle donne dedicarsi agli acquisti (90 per cento della popolazione femminile e ben il 96 per cento delle acquirenti eBay). Questi i primi dati di una nuova ricerca condotta su un campione di oltre 1500 intervistati da Research International per eBay.it, primo sito di compravendita online in Italia.


La maggioranza degli intervistati, sia che acquistino solo nei negozi tradizionali sia che si affidino anche a eBay, comprerà il primo regalo per i figli (39 per cento e 30 per cento) e a seguire penserà ai genitori (15 per cento e 25 per cento). Oltre ad essere i primi a cui penseranno, i figli saranno anche coloro ai quali sarà destinata la spesa maggiore.


Ma cosa sperano di trovare sotto l’albero gli italiani? La popolazione italiana vorrebbe ricevere soprattutto anelli e orologi di marca, seguiti da maglioni e cappotti, e dai libri, mentre i regali che meno si vorrebbero scartare sono soprammobili e utensili per la casa, gioielli, cravatte e pantofole.


Posto che l’utilità del regalo e il budget a disposizione rappresentano per tutti gli intervistati i criteri più importanti per la scelta di un regalo, gli acquirenti eBay risultano maggiormente indirizzati verso doni originali (28 per cento vs 17 per cento della popolazione italiana). E se i centri commerciali rimangono il primo posto per ispirarsi negli acquisti, chi è solito comprare su eBay può contare anche su un alleato fondamentale come internet (29 per cento vs 4 per cento della popolazione italiana). Secondo i risultati della ricerca saranno infatti oltre 600 mila gli italiani che quest’anno si affideranno al web per i loro acquisti.


Ma quanto costa in termini di tempo e denaro la corsa agli acquisti di Natale? In media la popolazione italiana spenderà circa 300 euro per fare i regali (gli uomini addirittura 340 euro), vi dedicherà mediamente 6 giorni ed inizierà la ricerca dei regali circa 19 giorni prima. A parità di potere d’acquisto, gli acquirenti eBay, invece, stimano una spesa pari a 275 euro, con un risparmio fino all’8 per cento.


Acquistando online non si risparmia solo denaro, ma anche tempo: gli acquirenti eBay avranno bisogno in media di 3 giorni in meno per la ricerca dei regali, con addirittura un 50 per cento di loro che inizierà la ricerca solo una settimana prima del 25 dicembre. Poiché si stima in circa 7 ore e mezzo il tempo complessivo che verrà dedicato agli acquisti natalizi, ammonta a 259 milioni di ore il tempo che la popolazione italiana impiegherà per comprare i regali. Oltre al tempo effettivo per la ricerca e la scelta, vanno considerati i tempi per lo spostamento tra i punti vendita (52 milioni di ore sprecate), la fila alle casse (41 milioni di ore perse), la ricerca del parcheggio(19 milioni di ore buttate via). Per chi compra online tutti questi tempi si azzerano in un click e si può arrivare a risparmiare circa il 50 per cento del tempo!


Paolo Levoni, Responsabile Marketing di Categoria eBay.it “Questa ricerca conferma che ormai gli acquisti online sono diventati un’abitudine per gli italiani anche per le grandi ricorrenze, in particolare attraverso eBay; le ragioni di questo sono evidenziate all’interno della ricerca stessa: assortimento, convenienza e risparmio di tempo, nonché, non dimentichiamoci, il divertimento e l’emozione dell’esperienza online”. Già per il prossimo Natale saranno molti gli italiani che ricorreranno agli acquisti via internet; circa un terzo della popolazione si mostra infatti propenso ad acquistare online in futuro, in particolare gli uomini. E se la comodità e la convenienza sono considerati i primi vantaggi, ben un milione e mezzo di italiani trova nel risparmio di tempo un ottimo motivo per affidarsi al web.


Ma dove faranno i loro acquisti di Natale questi shopper online? Tra tutti i siti di ecommerce, eBay è quello più citato dalla popolazione italiana (65 per cento), prima di tutto per il vasto assortimento di prodotti, per il risparmio economico che consente, per la sicurezza degli acquisti e per la possibilità di acquistare in meno tempo. E il dato di soddisfazione testimonia il successo di eBay in Italia: il 90 degli acquirenti eBay si è dichiarato soddisfatto.


Tag:


Presente in:

Cultura - Attualità

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)