Gravidanza: combattere la nausea

Medicina - Mamme



E’ uno dei disturbi più spiacevoli dei primi mesi della gravidanza. Parliamo della nausea, che tipicamente colpisce le donne in attesa, di solito fino ai primi tre mesi. Per evitare il problema può venire in aiuto anche l’antica medicina cinese. Sono da qualche tempo reperibili nelle farmacie dei braccialetti elastici, da applicare a livello dei polsi, che hanno effetti davvero miracolosi.



A riconoscere l’efficacia di questo cosiddetti “braccialetti cinesi” antinausea (sono utili anche contro il mal d’auto e il mal di mare), arriva uno studio pubblicato di recente sulla rivista Journal of Reproductive Medicine. In questa ricerca sono state prese in esame 60 donne in attesa, particolarmente afflitte da nausea e vomito e sono state suddivise in tre gruppi: il primo ha utilizzato i braccialetti elastici, il secondo è stato stimolato in un punto diverso da quello corretto, il terzo non è stato sottoposto ad alcun trattamento.



Dopo due settimane, la sensazione di nausea è notevolmente diminuita solo nelle donne che avevano utilizzato correttamente i “braccialetti cinesi”. Usati già nell’antica Cina dai marinai per contrastare gli effetti del mare mosso, i braccialetti utilizzano un sistema preso a prestito dall’agopuntura, stimolando un determinato punto che si trova a quattro centimetri dal polso.



Spiega Piero Ettore Quirico, segretario nazionale delle Federazione italiana agopuntura: “La pressione esercitata dal bottoncino del braccialetto su questo punto, allevia la nausea, non causa effetti collaterali e favorisce il rilassamento”. Le polsiere, comunque, andrebbero indossate solo a intervalli, nei momenti di maggior nausea. In alcuni casi, infatti l’uso prolungato potrebbe causare gonfiore alle mani. Se questo dovesse accadere, è necessario toglierle subito.



Altri consigli utili, evitando quelli farmacologici, nel caso di nausee da gravidanza, sono di cercare di bere molta acqua, per reintegrare l’apporto di liquidi, e di aumentare il numero dei pasti sino a 5 o 6 al giorno. Di solito il problema tende a sparire con l’avanzare della gestazione, quindi, in ogni caso, non c’è mai da preoccuparsi troppo seriamente.




Tag:


Presente in:

Medicina - Mamme

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)