Hobby: le nuove tendenze del giardino

Società - Casa



Italiani popolo di poeti, eroi e... giardinieri. Ben otto famiglie su dieci, infatti, vivono in una casa con balcone, terrazzo o giardino. E nell´ultimo anno una famiglia su dieci ha traslocato in un´abitazione con più spazio dedicato al verde. E in città? Basta che la casa abbia un giardino per far salire le quotazioni immobiliari di ben il 30 per cento. Insomma, sono sempre di più coloro che si appassionano al verde, tanto che si può parlare persino di moda. A tutti coloro che credono di avere il pollice verde e vogliono conoscere le ultime novità e le tendenze più in voga, consigliamo un visita alla Fiera di Genova, dove da oggi sino al primo maggio è aperta Euroflora, la più importante esposizione internazionale di piante e fiori ornamentali.




Passato il periodo minimal chic, dove le parole d´ordine erano piccolo, essenziale e quasi spoglio , è tornata prepotentemente di voga la voglia di un giardino più ricco. Magari che richiede poca manutenzione, privilegiando quindi piante come le robinie, le querce, i tigli utilizzate a forma piramidale con contorno di siepi (da non potare come alloro, bosso o pittosporo). Niente prato all´inglese, quindi, ma un prato fiorito, composto piuttosto di erbe e fiori spontanei. Adattissimo per chi ha poco tempo e pochi soldi (anche se per pianti e fiori gli italiani dimostrano di spendere molto: 5 mila miliardi l´anno, con una crescita del 20 per cento proprio del settore del giardinaggio).



Direttamente dal grande momento del biologico, arriva invece il giardino-orto, davvero trendy, con innovativi mix di bulbi in fiore fra pianticelle di pomodoro (le hanno messe nel giardino della loro residenza in Corsica persino gli Agnelli), peperoncino, basilico, finocchio e rosmarino, che se ben curate possono anche diventare ornamentali. Per separare fiori ed orto, magari, si può optare per una siepina di alloro. Altra novità, ma adatta a chi ha davvero posto, è rappresentata dal giardino-stagno, ideale in città perché lo zampillare dell´acqua attenua il rumore del traffico. Fontane, stagni artificiali ce ne sono per tutte le tasche, ma per chi si adatta al fai-da-te basta l´acquisto di una pompa ad hoc (sulle 500 mila lire).




E per chi invece non ha spazio? Ecco il giardino pensile. Grazie ai nuovi terricci e ad impianti di drenaggio, si può far crescere un prato in 15 centimetri di terra, e cespugli e alberi in appena mezzo metro. Il costo dell´attrezzatura va dalle 70 alle 200 mila lire al metro quadrato. Infine, per chi non ha neppure questo, la scelta può comunque cadere sul balcone all´inglese, piccole aiuole bonsai condensate in un unico vaso. basta utilizzare verbene, calceolarie, surfinie e bidens ed il gioco è fatto. Per un balcone che sembra un giardino in miniatura.




Qual è il tuo tipo di giardino preferito? Rispondi al nostro sondaggio in homepage o scrivi un tuo parere in message board.



Tag:


Presente in:

Società - Casa

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)