I navigatori organizzano le proprie vacanze in rete e partono “assicurati”.

Tecnologia - Web



Consultare Internet prima di partire per un viaggio è la nuova parola d’ordine degli Internauti italiani, che si affidano sempre più spesso alla rete per scegliere e organizzare le proprie vacanze (87 per cento). Internet diventa così un utile e diffuso strumento per decidere la destinazione, prenotare o acquistare un viaggio, verificare disponibilità, confrontare prezzi e ottenere preventivi. È quanto emerge da una recente ricerca Nextplora/Europ Assistance, società leader nell’assistenza privata in Italia, volta a indagare abitudini e preferenze in materia di viaggi tra i “navigatori” italiani.


Due le principali tipologie di users delineate dall’indagine: il viaggiatore “Fai da te”, profilo corrispondente al 53 per cento degli internauti che hanno effettuato almeno un viaggio con prenotazione negli ultimi 12 mesi, e il viaggiatore “Organizzato » (47 per cento).
Nel primo caso si tratta di utenti che amano organizzare le proprie vacanze autonomamente senza affidarsi ad alcuna struttura esterna, privilegiano soggiorni brevi come i week end, partono per motivi personali e preferiscono l’Italia come meta per i propri viaggi. Diversamente, il viaggiatore “Organizzato” predilige affidarsi in toto o in parte a un’agenzia o a un’organizzazione, sceglie vacanze di almeno una settimana e privilegia Paesi lontani.


Che si tratti di utenti “Fai da te” o “Organizzati”, Internet rappresenta in ogni caso un canale privilegiato, scelto parallelamente come fonte di info-shopping in fase di pre-acquisto e come canale di vendita per prenotare e acquistare il proprio viaggio on line. I siti delle agenzie e i portali di viaggio sono i più visitati per raccogliere informazioni prima dell’acquisto, prediletti soprattutto dal segmento viaggiatori “Organizzati”, immediatamente seguiti dai siti delle compagnie aeree low cost e dai siti diretti degli operatori turistici. I servizi maggiormente prenotati e/o acquistati su internet sono i soggiorni in Hotel, i voli aerei e le offerte last-minute.


Oltre la metà degli utenti che acquistano servizi o viaggi attraverso internet dichiara di sottoscrivere polizze assicurative in occasione dei propri viaggi: per il 27 per cento la scelta dipende dal tipo di viaggio che si vuole intraprendere, per il 19 per cento rappresenta un episodio occasionale; al contrario, il 7 per cento sottoscrive una polizza ad ogni viaggio, mentre il 3 per cento opta per una polizza annuale. Pur rappresentando un prodotto accessorio, le polizze assicurative sono quindi molto diffuse.


Il 57 per cento di coloro che hanno sottoscritto una o più polizze viaggi, l’ha fatto avvalendosi di internet perché da questo canale si aspetta comodità, convenienza e immediatezza. Se la velocità del processo d’acquisto on line, oltre alla comodità, risulta essere un vantaggio particolarmente apprezzato dai viaggiatori “Fai da te”; i viaggiatori “Organizzati” contano sulla maggiore trasparenza e sulla possibilità di risparmio.


La tipologia di viaggio più assicurata via internet è quella dei viaggi all’estero (51 per cento) e con la famiglia (31 per cento). Tra le garanzie assicurative preferite lo smarrimento/danneggiamento dei bagagli e la copertura per infortuni in viaggio/volo, mentre, l’assistenza sanitaria all’estero è tra le prestazioni di assistenza più scelte.


Tag:


Presente in:

Tecnologia - Web

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)