Il fenomeno del couponing

Società - Donna
Gli acquisti di gruppo

Gli acquisti di gruppo

La recessione economica non frena gli acquisti, soprattutto quelli low cost. E così gli italiani, che vivono acquistando e non vogliono doverci rinunciare, per farlo scelgono sempre più spesso una modalità che in questi ultimi due anni si è imposta alla nostra attenzione e sta letteralmente spopolando tra i consumtori, registrando un vero e proprio boom di iscrizioni e guadagni.





Groupon, Groupalia, Letsbonus sono i tre siti principali di couponing, che in internet propongono una nuova forma di business, basata su offerte a prezzi convenienti, raggiungibili una volta raggiunto un numero minimo di iscritti all´offerta a cui si è interessati. Le offerte variano da soggiorni vacanza a trattamenti di bellezza e benessere, a cene o aperitivi, a visite dentistiche o… tutto ottenibile con uno sconto che varia dal 50 al 70 per cento rispetto ad un acquisto tradizionale.

I siti di couponing, che guadagnano con le commissioni sul venduto, coinvolgono negozi, ristoranti e centri servizi e inviano nella casella di posta elettronica dell´utente iscritto le offerte relative alla sua città di residenza, indicata al momento dell´iscrizione. Una modalità con cui aziende e punti vendita sono stati coinvolti nel mondo dell´e-commerce, che proprio grazie al fenomeno del social shopping, secondo i dati dell´ultimo Osservatorio eCommerce B2c, in Italia, nonostante non raggiunga ancora la media europea, è notevolmente cresciuto. Le stime di Netcomm, Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, prevedono che nel 2012 salirà del 20-30% il numero di aziende che proporranno servizi e-commerce (nel 2011 i siti di couponing hanno infatti contribuito per un quarto alla crescite delle vendite online nel nostro Paese).

Un nuovo modo di fare marketing a costi contenuti.




Groupon

Groupon



Nato in America quattro anni fa grazie all´iniziativa di Andrew Mason, uno studente di musica che aprì il sito internet The Point, con l´intento di raccogliere persone intorno a temi sociali come scioperi e manifestazioni, in breve tempo rivelò grandi potenzialità commerciali. Così, da portale aggregativo cambiò identità e nome, trasformandosi nell´attuale Groupon (dalle parole Gruppo e Coupon), che oggi rappresenta il simbolo del social shopping a livello mondiale (è presente in quarantacinque Paesi). In Europa Groupon arriva nel 2010, anno in cui stabilisce una sede anche a Milano. Da novembre dell´anno successivo la società viene quotata in borsa. In Italia Groupon è presente con le sue offerte in 50 città, nelle quali offre, con il suo modello di business, una nuova opportunità di fare marketing agli esercenti, coniugando le loro esigenze locali con le potenzialità offerte da uno strumento globale qual è la Rete.

I canali tematici tra cui spaziano le offerte sono molteplici: shopping, turismo, ristorazione, trattamenti estetici, percorsi spa, drive experience, manutenzione/lavaggio/check-up auto, pulizie casa, controllo caldaia, parrucchieri, palestre, corsi di cucina, corsi di lingue straniere, cene con delitto, visite mediche. A usufruirne, in Italia, sono le donne per il 60 per cento, gli uomini per il 40 per cento. I gusti di chi le acquista, infine, si orientano soprattutto verso le offerte food della ristorazione e il wellness.




Tag:


Presente in:

Società - Donna

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)