Il partner perfetto: come lo vogliamo a letto?

Psicologia - Sesso



Alla faccia del romanticismo. Le donne lo vogliono passionale e anche un po´ macho (almeno le più giovani). Preferiscono amare piuttosto che essere amate e dal loro lui chiedono a letto emozione e tecnica. Una su due, infine, non ha timore proclamare anche l´importanza delle sue misure. Sono i risultati di un sondaggio realizzato dall´istituto La metropoli per conto del settimanale Gioia, su un campione di 895 italiane di età compresa fra i 25 e i 30 anni. Da cui vien fuori l´immagine di una donna sempre più esigente in fatto di eros.

Ma anche un preciso divario di gusti e opinioni tra le più giovani (dai 25 ai 35 anni) e le più adulte e mature (dai 36 ai 50 anni). Per le prime, infatti, l´amante ideale deve essere soprattutto passionale (per il 26 per cento), poi macho (20 per cento), quindi tenero (16 per cento). Le over 35 invece lo vogliono in primo luogo attento ai loro desideri (25 per cento), passionale (20 per cento) e fantasioso (16 per cento). Ma è più importante il sesso od i sentimenti? Forse più disilluse e concrete, le over 35 appaiono più attente alla dimensione sessuale delle giovani. Il 32 per cento lo ritiene importantissimo (contro il 22 per cento delle under 35) e solo il 34 per cento mette le due cose alla pari (le più giovani arrivano al 43 per cento).

Opinioni diverse anche sotto le lenzuola. Per le più giovani un uomo è considerato bravo a letto quando sa come toccare (23 per cento), sa unire emozione e tecnica (17 per cento) e sa stupire (16 per cento). Le over 35, invece, chiedono soprattutto abilità, ma unita all´emozione (26 per cento), quindi riecco l´attenzione alle proprie esigenze (17 per cento) ed il coinvolgimento in fantasie erotiche (14 per cento). E i peggiori difetti dell´uomo a letto? Nessun dubbio: per una donna su quattro è la rapidità della prestazione, anche se le più giovani mettono al primo posto l´ansia della prestazione (27 per cento) e solo al secondo la rapidità (21 per cento). Tra le più mature il mordi è fuggi è considerato un difetto quasi per una su tre (29 per cento), mentre al secondo posto c´è l´egoismo (24 per cento).

Pochi dubbi anche sull´importanza delle dimensioni di lui. Quasi per metà del campione (il 44 per cento) le sue misure contano abbastanza. Un po´ più per le giovani (46 per cento) rispetto alle ultra 35enni (43 per cento). Nonostante questo, l´hard piace poco. In un rapporto sessuale la cosa che più eccita le donne è il farlo in luoghi sempre diversi (29 per cento), quindi inventare nuove fantasie (25 per cento) e indossare vestiti o biancheria particolare (21 per cento). Fondamentale è, quindi, soprattutto la complicità (23 per cento) e l´intesa (21 per cento) con il proprio partner. Altro che trasgressione (solo il 10 per cento). E voi, che ne pensate? Cosa è più importante in un rapporto sessuale? Rispondete al nostro sondaggio o dateci un parere cliccando nel link qui sotto.



Tag:


Presente in:

Psicologia - Sesso

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)