Il rapporto sessuale è doloroso? spesso la causa è fisica

Psicologia - Sesso



Per molte donne avere rapporti sessuali può essere un vero e proprio tormento, dato che la penetrazione o anche solo lo sfioramento delle zona genitale provoca loro dolori più o meno acuti. In alcuni casi i disturbi che impediscono di raggiungere il piacere non sono di origine psicologica, ma hanno invece una causa fisica, che può essere risolta con una cura famacologica.


Il dolore ricorrente associato al rapporto sessuale è definito dagli esperti dispareunia: Alessandra Graziottin, direttore del Centro di ginecologia e sessuologia medica del S.Raffaele Resnati di Milano, sostiene che tale disturbo si manifesta prevalentemente in persone giovani, intorno ai 25 anni, ed è spesso associato ad altri sintomi dolorosi, quali l’impossibilità di sopportare il contatto con la stoffa dei jeans o le carezze del partner, e di usare assorbenti interni.




Sottoponendo la paziente ad un esame ginecologico, il medico può ricostruire la mappa del dolore e comprendere così meglio meglio un disturbo causato nella maggior parte delle donne in età fertile dalla vestibolite vulvare, un’infiammazione della parte più esterna della vagina che aumenta la sensibilità delle terminazioni nervose ed amplifica la percezione del dolore. Il dolore, quindi, si “autoalimenta”, la parte coinvolta diviene più sensibile e lo stato ansioso che ne deriva non fa altro che amplificare i ricettori del dolore. Tanto che a volte il disturbo di manifesta anche durante il petting.


In collaborazione con l’anestesista Ezio Vincenti, la dottoressa Graziottin ha sperimentato per la prima volta su sette donne, la cui età media è di 34 anni, una nuova terapia, volta da un lato a curare infiammazioni, stili di vita che potrebbero predisporre il corpo al disturbo, dall’altro a rilassare il muscolo contratto, abbinando una molecola che alza la soglia del dolore ad anestetici somministrati con una iniezione tra ano e coccige. Trascorsi sei mesi dalla cura (durata dai due ai quattro mesi), tre pazienti non avvertono dolore, tre dichiarano di aver notato un miglioramento e solo una non ha tratto benefici dalla terapia.


Il dolore durante un rapporto sessuale, però, può anche essere causato dalla scarsa tonicità dei muscoli della zona pelvica. Ciò avviene soprattutto dopo aver subito un’episiotomia in seguito ad un aprto. In questo caso il ginecologo insegnerà alla paziente alcuni esercizi di tonificazione (automassaggio e stretching), che consentiranno di migliorare lo stato dei tessuti.


Tag:


Presente in:

Psicologia - Sesso

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)