Il ritorno della serie tv dallas

Cinema - Telefilm
LA FAMIGLIA EWING DINUOVO SUL PICCOLO SCHERMO

LA FAMIGLIA EWING DINUOVO SUL PICCOLO SCHERMO


 


 


Immaginiamo di fare un salto indietro nel passato fino a martedì 2 giugno 1981: Su Canale 5 viene trasmessa in prima visione la saga della famiglia texana degli Ewing petrolieri texani intrisa di rivalità e dissapori. 


 

Martedì 16 ottobre 2012: sono passati vent’anni dalla conclusione dell’ultima stagione della serie TV «Dallas» (la quattoridcesima) e Canale 5 comincia a trasmettere dieci nuovi episodi nuovi giunti in Italia sulle ali del successo enorme di pubblico ma anche di critica ricevuto negli USA l’estate scorsa.

 

 

 



IL GRANDE SUCCESSO DEGLI ANNI ´80

IL GRANDE SUCCESSO DEGLI ANNI ´80


 

 

Dallas fu televisivamente un “unicum”in particolare per i numeri ottentui in quegli anni. Iniziò nel 1978 e terminò  nel 1991, ebbe un successo planetario, al quale contriburono, e non poco, J.R e il suo cappellone. La serie TV è stata  trasmessa in 90 nazioni e tradotta in 67 lingue, un record che ancora non ha eguali nella storia della tv americana. L’episodio “clou”in cui veniva rivelato il colpevole del tentativo di omicidio di JR venne seguito da oltre 90 milioni di americani. E rimane l’episodio più seguito nel mondo con circa 360 milioni di telespettatori. Dati storici e difficlemnte ripetibili, vista l’evoluzione degli ascolti televisivi ormai sempre più suddivise su differenti piattaforme. 

 

JR (Larry Hagman), come ci si poteva aspettare, è invecchiato. Nel nuovo Dallas lo troviamo ricoverato in una clinica e al suo cospetto il figlio John Ross. Ma JR rimane come insensibile e muto, forse malato di Alzheimer. Poi riapre gli occhi, si mette il suo indimenticabile cappellone texano sulla testa e si rilancia a congiurare e a preparare doppi giochi e anche tripli come se il tempo si fosse fermato. Ma invece ne è trascorso tanto, basta guardarne il volto invecchiato.

 

Ma, in verità ciò che muove il nuovo «Dallas» è l’antagonismo tra Christopher e Jhon Ross, i due cugini Ewing. Nonostante i tentativi anche nobili di riconciliazione da parte di Bobby, i due giovani sono oggi esattamente come erano loro negli Anni 70 e 80. Sia per questioni di affari: John Ross scoprendo che nella storica magione degli Ewing, Southfork Ranch, c’è petrolio, congiura contro lo zio e il cugino per assumere il controllo della proprietà e poter cominicare l’estrazione dell’oro nero. Sia per affari sentimentali: John Ross è infatti fidanzato con Elena (figlia della cuoca degli Ewing) di cui era stato innamorato anche Christopher. Alle nozze è presente anche il fratello della sposa, un giovane dalle movenze ambigue che pare nascondere cattive intenzioni verso gli Ewing.

 

 



LA CRITICA

LA CRITICA


 

 

Le critiche nel complesso sono state favorevoli, anche quelle dei più famosi organi di stampa e di critica nel campo: dal “Washington Post” a “Variety”. 

 

Il nuovo «Dallas» ha evitato tutte le trappole in cui poteva cadere: la sceneggiatrice Cynthia Cidre ha rinfrescato trama e personaggi senza esagerare; i vecchi fan si sono sentiti a casa; i nuovi fan si fanno conquistare da un copione che funziona come 30 anni fa: amicizia, amore e rivalità che si intrecciano a contese e contrasti di potere e una dose di giallo che non guasta mai, come quella del 21 novembre 1980 che incollò al video 82 milioni di fan americani.

 

Quella volta venne rivelata l’identità di colei che sei mesi prima tentò di eliminare J.R.: Kristine, la cognata.

 



Tag:


Presente in:

Cinema - Telefilm

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)