Il tatuaggio e’ donna

Società - Donna
Le donne tatuatrici si raccontano

Le donne tatuatrici si raccontano

Donne che si fanno tatuate e donne che fanno tatuaggi: sacrifici, gavetta, forse di più di quella che farebbe un uomo al loro posto e… sogni. 


e dietro a corpi ricoperti da segni, disegni e simboli hard rock, si scoprono le fragilità e i desideri femminili di un universo che per decenni è appartenuto solo ed esclusivamente agli uomini.




Sabrina De Fazio

Sabrina De Fazio

 


C’è chi come (in arte Ink Lady) sogna un principe azzurro su un cavallo bianco tatuato e nel frattempo mette mano a un libro con lo stilista Frankie Morello e chi invece si cimenta nella realizzazione di teschi, pugnali e soggetti di tipo marinaresco, forse in attesa di un valoroso Jack Sparrow pronto a rapirla… 


Sono belle, coraggiose, capaci e soprattutto motivate da una grande passione per il lavoro che fanno: sono le nuove tatuatrici. 


Lontane da quelle che hanno aperto loro il cammino, non più zingare, né maghe né streghe, ma donne, madri, compagne di vita. Per tutte vale un’unica verità: il tatuaggio è un atto di amore, una vibrazione, una sensazione che loro traducono, dalle parole di chi capita nei loro studi, sulla pelle.


Un’emozione permanente che Sabrina, Gaia (Pisani), Mayla e molte altre disegnano e tatuano con sensibilità e capacità impeccabili.


Non nascondono la loro difficoltà nel farsi riconoscere e apprezzare in quanto donne. Il tatuaggio, è bene ricordarlo, è stato appannaggio maschile soprattutto perché è nato in luoghi molto duri come il carcere o negli ambienti portuali. 


Le donne tatuatrici si distinguono oggi per bravura, per tocco, per professionalità. Donne che tatuano uomini, donne che vengono spesso corteggiate dai clienti che si fanno tatuare; donne che tatuano le donne per questione di pudore, di affinità e di complicità. E soprattutto donne che sanno ascoltare perché il tatuaggio altro non è la che trasposizione indelebile di uno stato emotivo, di un ricordo, di un dolore o di una gioia. 


Le potrete vedere, incontrare e ammirare all’opera a Torino, i prossimi 9,10 e 11 settembre.


Torino infatti si appresta a spalancare le proprie porte all’arrivo del più originale, discusso e atteso appuntamento del suo genere, l’Italian Tattoo Artists, la grande kermesse dedicata alla creatività sulla pelle.


Il 9, 10 e 11 settembre 90 artisti provenienti da tutta Italia e numerosi espositori del settore si sono dati appuntamento al PalaRuffini per due giorni ricchi di spettacoli, musica, concorsi, e, ovviamente, di tatuaggi.


Il parterre è ricco di nomi noti, maestri del loro genere, che spazia dal puro stile polinesiano e tribale a quello old e new school, una sorta di tributo in chiave moderna dei disegni che una volta portavano solo i marinai, fino ad artisti che trasformano la pelle in un telo su cui trasportare fermi immagine più veri del vero.








 




Tag:


Presente in:

Società - Donna

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)