Il turismo responsabile

Viaggi - Attualità
I comportamenti da seguire

I comportamenti da seguire

Viaggiare è sempre bello, ma ovviamente in qualunque posto si vada bisogna tenere in mente una cosa: il rispetto per i luoghi e per le persone del luogo sono assolutamente essenziali, e non devono mai venire a mancare in nessuna circostanza: per questo è nato il turismo responsabile, una sorta di turismo particolare del quale si deve essere a conoscenza.


Il turismo responsabile, come accennato prima, è un nuovo tipo di turismo che ha come regola base il rispetto: quando ci si reca in una meta turistica infatti, è essenziale avere il massimo rispetto ed un elevato grado di responsabilità, per il semplice fatto che non si è in casa propria.
Il turismo responsabile riguarda comunque sia i viaggiatori che coloro che decidono di sfruttare un determinato territorio per farne meta turistica: in entrambi i casi comunque, i principi e le regole che devono essere rispettate non devono mai essere infrante per nessun motivo.


Nel caso del turista, questo deve rispettare in primo luogo l´ambiente nel quale si trova, seguendo una lunga serie di comportamenti corretti: innanzitutto, il turista responsabile deve evitare di inquinare l´ambiente nel quale si trova, ad esempio gettando le cartacce per terra o altri elementi inquinanti, poiché questo comportamento infrangerebbe la regola. Secondariamente, il turista responsabile deve cercare di evitare di danneggiare in qualsiasi modo l´ambiente nel quale si trova: ad esempio, il turista deve assolutamente evitare di danneggiare la vegetazione come le piante, cogliendo dei fiori, poiché questi non soltanto potrebbero venir danneggiati, ma si rischierebbe addirittura di comprometterne la riproduzione.


Il turista responsabile inoltre deve anche avere rispetto assoluto per le persone del luogo: a questo proposito esistono una vastissima serie di regole, tra cui spicca la più ovvia ma anche la più importante, ovvero quella di comportarsi in maniera educata nei confronti delle persone abitanti del luogo, evitando quindi di avere atteggiamenti di superiorità, i quali non servirebbero a nulla, o atteggiamenti di disprezzo nei confronti della loro cultura e del loro modo di vivere, cercando pertanto di avere un comportamento che sia corretto e rispettoso nei confronti di un´altra persona.


Nella foto: catena montuosa del Cile



Turismo sostenibile ed imprenditori

Turismo sostenibile ed imprenditori

Così come per i turisti, il turismo responsabile è composto da una serie di norme che devono essere assolutamente rispettate anche da coloro che decidono ad esempio di aprire un villaggio in una determinata località: proprio il rispetto di tutta una serie di norme permette all´imprenditore, se così lo si vuole definire, di poter evitare tutta una serie di problemi che inciderebbero in maniera negativa sulla sua attività nell´ambito del turismo.


Il primo aspetto delle norme che l´imprenditore deve rispettare riguarda il cercare di tutelare al massimo l´ambiente: per questo, quando il titolare decide di effettuare dei lavori di costruzione o di ristrutturazione in una meta turistica, l´ecosistema locale non ne deve assolutamente risentire, e pertanto l´impatto ambientale deve essere ad un livello abbastanza basso; sempre per quanto riguarda l´ambiente, l´imprenditore deve assolutamente ridurre al minimo il livello d´inquinamento prodotto dalla sua attività, ed infine l´imprenditore deve rispettare le norme che tutelano l´ambiente come se fosse un turista, ovvero evitando altri tipi d´inquinamento e la distruzione parziale o totale dello stesso ambiente.


La seconda parte delle norme che l´imprenditore deve rispettare, e che anch´esse sono molto importanti, riguardano le persone abitanti del luogo: oltre ad essere educato da coloro che abitano in una meta turistica, l´imprenditore deve cercare di informarle sul tipo di attività che dovrà aprire sulla loro terra, cercare assolutamente di evitare di ignorare le usanze della popolazione imponendo con la forza le sue usanze tipiche del luogo dal quale l´imprenditore stesso proviene ma al contrario cercare di coinvolgere le persone del luogo ed invogliarle a collaborare con l´attività che viene creata nella loro terra ed infine, l´imprenditore ha l´obbligo di dividere con le persone del luogo, sia che queste lavorino per lui, sia che queste non vengano coinvolte in alcun progetto, i ricavi che derivano dalla sua attività.

Rispettando codeste regole, l´imprenditore aderisce al turismo responsabile, tipologia di turismo indispensabile in determinate località.


Quali sono le mete del turismo responsabile?

Quali sono le mete del turismo responsabile?

Sono state affrontate le responsabilità che turista e imprenditore devono tenere a mente, ma ancora non si è parlato delle mete del turismo responsabile: le mete di questa tipologia di turismo riguardano infatti alcuni Paesi, i quali si contraddistinguono per due semplici criteri.
Il turismo responsabile ha generalmente come mete i Paesi in via di sviluppo e quei Paesi che, oltre possedere un paesaggio naturale da favola, riesce ancora oggi ad avere intatti costumi ed usanze tipiche del luogo.


Ad esempio, una delle mete ideali del turismo responsabile riguarda i Paesi del Sud Africa come il Burundi, i Paesi dell´America del Sud come il Perù e Paesi europei come Bosnia, che in comune hanno appunto il fatto di essere in fase di sviluppo e di avere ancora vive usanze e costumi del luogo: da notare anche come l´Abruzzo, dopo i terremoti che ha colpito l´Aquila, sia stato inserito come meta del turismo responsabile.


Festa tradizionale del Burundi



Tag:


Presente in:

Viaggi - Attualità

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)