Informazioni telefoniche, via alla liberalizzazione.

Cultura - Attualità



Da ottobre il servizio di informazione telefonica fornito dal 12 è “andato in pensione”, per essere sostituito, come anticipato da numerose ed insistenti pubblicità televisive, da nuovi numeri alternativi.


La liberalizzazione del servizio dovrebbe comportare per gli utenti un certo vantaggio dal punto vista economico, ma in realtà non è così. Un’indagine dell’associazione dei consumatori Altroconsumo ha dimostrato che non c’è stata nessuna riduzione dei costi. Anzi, per il consumatore il nuovo servizio risulta almeno quattro volte più caro rispetto al “vecchio” 12 automatico, ossia senza operatore. Nel 2000, infatti, il 12 costava 762 lire, ovvero 39 centesimi. Oggi costa oltre dodici volte di più per una chiamata di soli tre minuti.


“È fin troppo frequente nel nostro paese: alla liberalizzazione di un servizio non corrisponde un beneficio, in termini di sviluppo della concorrenza, per il consumatore, bensì un aggravio dei costi, tutti rigorosamente allineati verso l’altro” ha commentato il presidente di Altroconsumo Paolo Martinello.


L’associazione ha raffrontato i costi dei nuovi numeri dei servizi di informazione telefonica offerti da Telecom (12.54), da Seat (892.424 ) e da Il Numero (892.892) e i servizi dell’attuale 412 subentrato al vecchio 12. Ne è emerso che per 1,43 minuti di collegamento ( il tempo medio di conversazione stimato necessario per una ricerca semplice) con il 412 e con il 12.54 di Telecom Italia si spendono 3,04 euro, con l’89.24.24 di Seat Pagine Gialle 2,63 euro. Con il Numero Italia 892.892, divenuto famoso per i ballerini con il parruccone biondo che lo sponsorizzano, si spendono invece 3,21 euro. Tutti, insomma, sono più cari del vecchio 12, che sarebbe costato, per la stessa durata di collegamento, 0,61 euro se automatico, 2,08 se con operatore. Le differenze diventerebbero ancora più rilevanti se la ricerca dovesse essere più difficoltosa e la telefonata durare tre minuti: si spenderebbero più di 5 euro per avere un semplice numero telefonico. La conclusione è evidente: il vecchio 12 senza operatore era di gran lunga il più economico presente sul mercato.


Come comportarsi dunque se si ha bisogno di rintracciare un’informazione? Altroconsumo suggerisce di ricorrere ad internet, che mette a disposizione degli utenti alcuni siti dove gratuitamente è possibile reperire indirizzi, nominativi e numeri telefonici. Qualche esempio? Il portale delle Pagine Bianche (www.paginebianche.it), quello delle Pagine Gialle (www.paginegialle.it), oppure l’Info 412 di Telecom Italia (www.info412.it).


Tag:


Presente in:

Cultura - Attualità

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)