Internet: cercasi esperti in rete

Economia - Lavoro



Oggi giorno rappresentano una merce tanto preziosa quanta rara. Sono i tecnici specializzati della rete, programmatori, grafici, web designer, accatiemmellisti (chi costruisce le pagine che poi si vedono in rete). Ma anche project manager ed esperti di marketing, copy writer e pierre.

Il boom delle aziende che lavorano in Internet in Italia ha fame di lavoratori. Ne servirebbero almeno 70 mila, sono le previsioni degli esperti, il fatto è che non si trovano. O meglio, Internet è un fenomeno così fresco e nuovo che è difficile reperire professionalità ed esperienza sul mercato del lavoro. Tanto che molte aziende stanno cominciando a guardare all´Est Europa, dove i bravi programmatori ci sono e costano anche meno.

Nel 1999 gli occupati nella Net Economy erano già 1.280.000 e per quest´anno le previsioni parlano di un balzo a sole 1.313.000. Troppo poco, comunque, per competere soprattutto con i grandi colossi americani. Ma quello del lavoro in rete resta sempre un settore che tira. Sempre nel 1999 gli occupati totali nel nostro paese sono saliti dell´1 per cento, mentre nella New Economy del 2,4 per cento.

Ma non è solo colpa dei giovani, se gli esperti non si trovano. Un vuoto colpevole è lasciato dal settore dell´istruzione, dalla formazione e dal mondo delle università. Pochi, pochissimi i corsi per preparare tecnici adeguati. Uno di questi è il progetto Link, partito dall´Università di Pisa, dove collaborano la Normale, la Statale, la S. Anna e il CNR, che mira a creare un network di incubatori per imprese e centri di ricerca avanzati.

E voi che ne pensate? Ritenete che la scuola dovrebbe fare di più per preparare i giovani al lavoro in Internet? Rispondete al nostro sondaggio e dateci un parere in message board.


Tag:


Presente in:

Economia - Lavoro

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)