Internet: la rete è sempre più rosa

Società - Web



Intuito e tecnologia. Sono le doti delle trentenni di oggi, quella che è stata definita come la nuova women web generation, una generazione di donne sempre più consapevoli della loro identità e delle loro capacità. Più determinate e qualificate dei colleghi maschi. Tanto che, secondo analisti e sociologi, sono già pronte a superare i colleghi maschi. Grazie anche ad Internet.

Per quello che riguarda la rete ormai i dubbi sono pochi. Regina incontrastata di domani sarà la donna. Una bella conferma arriva da una ricerca curata da Tom Ewing, analista di Nielsen/NetRatings, sulle navigatrici europee di nove paesi tra cui l´Italia. Gli uomini navigano - ha spiegato Ewing - le donne, invece, si immergono nei siti. E vanno giù fino in fondo, a caccia di informazioni. Pur essendo ancora in minoranza (36 per cento di navigatrici in rosa) e visitando la metà delle pagine dei maschi (300 al mese contro le 600), le donne italiane dedicano più tempo e attenzione alla singola pagina.

Se nel Nordeuropa le donne in rete preferiscono frequentare i cosiddetti siti di informazione pratica (siti medici o di lavoro in Norvegia o Danimarca, di auguri e supermercati in Inghilterra), in Italia scelgono invece siti universitari, educativi, come le biblioteche, pedagogici o di viaggi. L´identikit di questa nuova web generation al femminile è quello di trentenni, colte e intraprendenti, come l´ha disegnato anche l´ultima indagine multiscopo dell´Istat.

Sono loro che, per la prima volta proprio grazie all´innovazione tecnologica, possono partire dalla stessa piattaforma di lancio dei maschi, tanto da far dire al direttore del Censis, Giuseppe Roma, che è molto probabile che la futura classe dirigente sarà loro. Hanno tra i 30 e i 40 anni, e nel nostro paese sono poco più di 5 milioni. Di queste il 55,5 per cento lavora, in maggioranza sono soddisfatte sia della propria situazione economica (54,3 per cento), che delle relazioni familiari (51 per cento) e delle amicizie (57,4 per cento).

Tra tutto queste rose però non manca qualche spina. Prima fra tutte lo scarso peso (anche nella new economy) che ancora le donne hanno nelle poltrone che contano: sono solo un misero 3,88 per cento, infatti, e donne dirigenti o imprenditrici. E tu che ne pensi? credi davvero che il futuro della rete sia tinto di rosa? rispondi al nostro sondaggio o scrivi un tuo parere in message board.


Tag:


Presente in:

Società - Web

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)