La rivolta del chador: a torino la protesta della comunita´ musulmana

Cultura - Attualità



In Iran si chiama chador ed e´ un fazzoletto che copre il capo lasciando scoperta la faccia. In Arabia Saudita abeyas e lascia scoperti solo gli occhi. In Tunisia si usano le mussoline trasparenti che coprono tutto il volto. Ma il piu´ estremista e´ il burka pakistano e afgano, un tessuto pieghettato che copre le donne dalla testa ai piedi con una specie di grata all´altezza degli occhi.

Il velo non rappresenta solo un indumento per le donne musulmane, ma e´ strettamente connesso con la morale religiosa e con l´appartenenza sociale. E´ un simbolo, un´icona, obbligatoria in paesi come l´Iran o i Paesi del Golfo, di cui le donne arabe vanno orgogliose. E a difenderne l´orgoglio hanno sfilato in duemila il 30 ottobre scorso a Torino, le donne in chador in prima fila. Motivo della protesta il divieto imposto ad una giovane mussulmana di farsi fotografare sul permesso di soggiorno con la hedjab, il foulard che nasconde capelli e orecchie.

Non mi hanno trattata male - ha dichiarato Hasna Ferram, casalinga in Italia da dieci anni - ma io mi sono rifiutata di violare il Corano. Il velo va portato sempre, in pubblico. Un giorno anche le mie bambine dovranno portare lo hedjab. E l´Italia deve rispettare i nostri usi.

Ma nessuno l´ha mai proibito - ha replicato il questore vicario di Torino Andrea Ninetti - per le foto sui documenti delle donne islamiche valgono le regole usate anche per le suore: il velo in testa si puo´ tenere purche´ non nasconda i lineamenti. Per gli iman delle sette moschee della citta´ piemontese il caso e´ stato comunque il pretesto per la prima grande manifestazione della comunita´ mussulmana all´urlo di Basta bugia, volgiamo democrazia.

Ma il caso ha aperto anche il piu´ complesso dibattito sul rispetto tra culture diverse. La cultura del chador, ma anche quella dell´infibulazione, sino al trattamento discriminante subito dalle donne afgane e piu´ volte denunciato. Fino a che punto una nazione deve rispettare usi e tradizioni di popoli di altre religioni? E fanno bene le donne arabe ad essere orgogliose di nascondersi il volto in pubblico? Rispondete al nostro sondaggio o dateci un parere su questi temi in message board.


Tag:


Presente in:

Cultura - Attualità

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)