La rivoluzione dei padri: aiutano di piu´ in casa

Cultura - Attualità



L´uomo che cambia e che non ti aspetti. Lo si puo´ vedere a spingere una carrozzina nei giardini pubblici come a spingere un carrello nei supermercati. E lo rivelano anche le statistiche Istat, secondo cui nel ´98 gli uomini occupati che aiutano in casa, con le faccende domestiche o con i figli sono aumentati. Resta un 25 per cento di fannulloni, ma erano appunto 34 per cento nel ´93.

Qualcosa sta cambiando quindi nei rapporti famigliari, anche se il carico maggiore di lavoro domestico resta sulle spalle delle donne, pure se lavorano fuori casa anche loro. Il 32,8 per cento di queste ultime impiega piu´ di 40 ore di lavoro domestico a settimana, contro appena l´1,6 per cento degli uomini. Unica consolazione: che rispetto al ´93 comunque la percentuale e´ scesa nel caso delle donne (era 33,3 per cento) e aumenta per gli uomini (erano l´1,6 per cento). Uomini che cominciano a dar mettere a letto i figli (lo fa il 23,9 per cento), a dargli da mangiare (il 19,2 per cento), a e a cambiargli i pannolini (il 18,4 per cento).

A sollecitare ed a spingere ancora di piu´ verso questo cambiamento del comportamento maschile in famiglia, arrivano anche le nuove leggi che concedono anche al padre il congedo per maternita´ (in questo caso paternita´), che comprende dieci mesi di permesso da richiedere al datore di lavoro nei primi otto anni di vita. Ma molti indicano cause piu´ profonde e sociologiche, come la perdita di centralita´ della figura del maschio oggi, nel recupero di attenzioni verso i figli che loro stessi non hanno avuto da piccoli, a causa di educazioni (erano gli anni Sessanta) permissiviste e lassiste. E voi, che ne pensate? Ritenete che il ruolo del padre a casa stia migliorando? Rispondete al nostro sondaggio o dateci un parere in message board.


Tag:


Presente in:

Cultura - Attualità

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)