Lavoro: donne manager nel “terzo settore”

Economia - Donne al lavoro



Da “parcheggio” per gli obiettori di coscienza a vero e proprio settore alternativo dell’economia. E proprio “terzo settore” è uno dei nomi con cui viene sempre più spesso chiamato, per differenziarlo dal “primario”, quello industriale, e da quello “secondario”, quello dei servizi. Parliamo di volontariato e di tutto quel mondo che gli gira intorno, fatto di 100.000 associazioni, oltre quattromila cooperative sociali, millecinquecento fondazioni e centotrenta organizzazioni non governative. Oltre 10 milioni, inoltre, sono gli italiani che, per una o più ore la settimana, vi si dedicando con costanza e sacrificio.




Ma il sacrificio può anche diventare un buon affare, o meglio, il lavoro di una vita. Una passione che può trasformarsi in una vera e propria scelta, che è quella di operare nel mondo delle aziende non profit. Per incentivare questa scelta nel mondo femminile e dargli tutto il supporto necessario, la Fondazione Risorsa Donna (nata dall’esperienza pluriennale dell’Associazione Women’s World Banking in Italia) ha promosso, congiuntamente alla Camera di Commercio di Roma e all’Unione degli Industriali di Roma, la III edizione del Corso di Formazione Professionale per Managers del settore non profit, il cui bando scade il prossimo 26 ottobre.



Non profit non significa dilettantismo, anzi, per il raggiungimento degli obiettivi di solidarietà, l’impresa non profit, al pari di quella profit, abbisogna di essere gestita da professionisti ad hoc. Da qui la necessità di un corso di formazione che miri a creare donne managers nel terzo settore e che riesca a coniugare i due fattori critici che caratterizzano questo settore: crescita occupazionale da un lato e complessità gestionale dall’altro. Diventata quasi indispensabile dopo il grande successo delle prime due edizioni del corso.




Questa terza edizione avrà una struttura simile a quelle precedenti. Il corso durerà 620 ore e si svolgerà dal lunedì al venerdì a Roma, presso la sede della Fondazione Risorsa Donna. Si rivolge a donne residenti a Roma e provincia di età compresa tra i 20 ed i 45 anni, diplomate o laureate che vogliano sviluppare una propria idea di impresa nel settore non-profit, o abbiano interesse ad inserirsi in strutture non-profit già esistenti. L’ammissione, per un massimo di 18 allieve, sarà decisa sulla base di una preselezione effettuata con test psico-attitudinali e di un successivo colloquio. Al termine del corso le allieve saranno in possesso dei requisiti necessari tanto per l’inserimento in una struttura non profit, in qualità di dipendenti o comunque a titolo di prestazione professionale, o per l’avvio di una impresa propria.




La domanda di ammissione al corso, completa di recapito e della dichiarazione di autorizzazione al trattamento dei dati personali (Legge n.675/96, art. 11), dovrà essere corredata da un certificato di diploma universitario o di scuola media superiore, il curriculum vitae e una breve descrizione dell’idea imprenditoriale. Dovranno pervenire non oltre le ore 13 del 26 ottobre 2001 presso gli uffici della Fondazione Risorsa Donna in Via della Fontanella di Borghese, 35 - 00186 Roma. La sede, la data e l’orario delle selezioni verranno indicate con apposito affisso presso la sede della Fondazione il 5 novembre 2001. La quota di iscrizione al corso per le ammesse è di 500.000 lire.

Info: Fondazione Risorsa Donna
Via della Fontanella di Borghese, 35 - 00186 Roma
Tel. 06/68301057 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18) - fax 06/6865663
E-mail: frdroma@yahoo.it




Tag:


Presente in:

Economia - Donne al lavoro

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)