Le spezie potenti alleati contro il cancro

Cucina - Dieta
danno un tocco magico e se si può osare, diabolico, alle pietanze

danno un tocco magico e se si può osare, diabolico, alle pietanze
“Dio ha creato l’alimento, il diavolo il condimento”, così scrisse James Joyce.

Le spezie, per natura, rendendole ancora più appetibili.

 

Esistono diverse tipologie di spezie, quasi tutte provenienti dall’area mediterranea e dall’Asia. 

Gli speziali (figure professionali che equivalgono agli attuali farmacisti) avevano intuito le proprietà medicinali delle spezie tanto da impiegarle per la cura di diversi problemi: dai più banali (mal di testa, raffreddore, mal di gola) a quelli più complessi.

 

A livello culinario si può dire che le spezie rientrassero, in antichità, tra i cibi d’elite (erano, cioè, accessibili solo ai nobili e mercanti). Questo perché provenivano dall’oriente (in particolare  dall’India), attraversavano tratte rotte lunghe ed obbligatorie diventando così, ultra costose.

Tra le proprietà più importanti, le spezie contengono molecole antinfiammatorie, in grado di rallentare i processi di evoluzione delle cellule tumorali.  Le spezie, insomma, agiscono sulla cellula in corso di trasformazione arrestandone la crescita e lo sviluppo.

 







 

Tra le spezie più o meno note esistono la curcuma, i chiodi di garofano, il chili, il pepe, la cannella, la noce moscata, la maggiorana, l’origano, il rosmarino, il  basilico, il coriandolo, il prezzemolo, l’anice. Queste ultime spezie, in particolare, sono caratterizzate per l’odore inebriante delle foglie.

La curcuma e lo zenzero sono particolarmente importanti per combattere diversi tipi di cancro, soprattutto il tumore al colon. Perché la curcuma  abbia effetto è importante  scioglierla nell’ olio. Questo prodotto risulta ideale per condire minestre con l’aggiunta di pepe che ne potenzia  l’effetto finale.

 

Un’altra spezia che possiamo utilizzare per condire ogni pietanza è il basilico. Esso si può aggiungere alla pizza, al minestrone, al sugo, all’insalata.

La stessa cosa si può dire del prezzemolo, particolarmente impiegato in cucina per insaporire anche la carne ed altri alimenti.

 

Lo zenzero, una spezia un po’ meno conosciuta può essere utilizzata, insieme alla curcuma ed al cumino per dare un sapore più gustoso alle zuppe di legumi. Puoi preparare, ad esempio, zuppe di lenticchie, piselli o fagioli con l’aggiunta di queste due spezie.

Il pepe, invece, è ideale per condire il pesce, il sugo e persino frittate e sformati.

 

Che dire, infine della cannella, particolarmente utilizzata per preparare dolci e biscotti?

Esiste un modo molto buono per gustare la cannella. La ricetta si chiama “latte, cannella e miele” e funge da potente decongestionante. La bevanda è particolarmente indicata per chi è affetto da raffreddore o febbre.

 

 




Tag:


Presente in:

Cucina - Dieta

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)