Lesbo boom: l´omosessualita´ femminile allo scoperto

Psicologia - Sesso



Il 5 marzo scorso sulla rete americana HBO e´ andato in onda, con grande successo, il primo dei tre episodi previsti della fiction Se i muri potessero parlare 2. Interpreti, Sharon Stone e Ellen DeGeneres, nel ruolo di due fidanzate lesbiche. I primati di ascolto registrati dalla televisione americana hanno fatto scoppiare, in un paese puritano come l´America, il tema dell´omosessualita´ femminile.

La serie e´ diretta dall´attrice Anna Heche, che due anni fa annuncio´ di avere una relazione proprio con la DeGeneres. E la Stone, che gia´ aveva dimostrato tendenze lesbiche nel celebre Basic Instinct, non ha avuto dubbi nell´accettare la parte, che prevede anche molte scene di sesso esplicito: Ho scelto questo soggetto - ha detto intervistata da Larry King per la CNN - per un motivo semplice: e´ una storia d´amore molto bella, con una forte componente sociale. Una storia universale che mi ha conquistato alla prima lettura. La mia speranza e´ che la gente familiarizzi con queste situazioni. Che capisca che due persone dello stesso sesso possono amarsi quanto e piu´ intensamente di due eterosessuali.

La pensano allo stesso modo il 57,4 per cento delle italiane, intervistate in un sondaggio su un campione di mille donne di eta´ compresa tra i 20 e i 50 anni realizzato da Datamedia e pubblicato da Panorama, che hanno giudicato una scelta normale quella dell´attrice americana di girare un film con scene di sesso fra donne. La percentuale arriva addirittura al 76 per cento nella fascia d´eta´ tra i 20 e i 35 anni.

La giudicano immorale invece il 16 per cento delle intervistate, concentrate soprattutto nella fascia d´eta piu´ anziana, dai 46 ai 40 anni (dove sono il 25,7 per cento). Le donne, pur essendo in numero minore (sempre secondo il sondaggio di Datamedia, tra i 25 e i 30 anni il 14,4 per cento hanno avuto fantasie sessuali lesbiche), accettano molto piu´ volentieri degli uomini l´omosessualita´. Un tema riscoperto anche dal cinema in pellicole come Boys don´t cry di Kimberly Peice, la drammatica storia di una ragazza che si traveste da uomo e, scoperta, viene violentata e poi uccisa, o in Fucking Amal dello svedese Lukas Moodyson, storia d´amore tra due giovani.

Anche in rete il mondo lesbico e´ presente in forze. In Italia ci sono le Pagine della Lista lesbica italiana curate da Nerina Milletti, che sin dal 1996 rappresenta uno spazio importante per il mondo lesbico in rete, con novita´, aree di discussione e molte rubriche, dalla musica alla cinema, tutto letto dal punto di vista dell´omosessaulita´ femminile. Anche il sito dell´Arci Lesbica offre molto materiale interessante, soprattutto a riguardo al prossimo World Pride, le giornate dell´orgoglio omosessuale che si terranno a Roma dall´1 all´8 luglio prossimo. Chi sono quella ragazza, quel ragazzo, invece e´ un progetto contro le violenze su adolescenti gay e lesbiche a causa del loro orientamento sessuale curato dal Circolo Finisterrae Azione Gay e Lesbica di Firenze, nell´ambito dell´iniziativa Daphne (www.daphne.it).

E voi, cosa ne pensate sull´omosessaulita´ femminile? Rispondete al nostro sondaggio di oggi o dateci un parere in message board.



Tag:


Presente in:

Psicologia - Sesso

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)