Massaggi, “coccole terapeutiche” su misura.

Bellezza - Benessere



Rassodano la pelle, aiutando a combattere le cellulite, rilassano e rigenerano l’organismo. Sono molteplici gli effetti benefici che un massaggio fatto da mani esperti può apportare alla nostra salute, regalandoci un pieno di energia e facendoci dimenticare lo stress accumulato sul lavoro. Il sollievo, soprattutto a livello fisico, è percepibile fin dalla prima seduta e i benefici sono tanto più efficaci quanto più procede il trattamento, che dovrebbe prevedere inizialmente massaggi frequenti (2 o 3 sedute alla settimana) e poi un incontro con cadenza settimanale o mensile per mantenere i risultati ottenuti.


I tipi di massaggi tra cui scegliere sono oggi moltissimi: da quelli riabilitativi, a quelli sportivi, a quelli rilassanti o estetici. In base alle proprie esigenze, dunque, si può optare per la manualità più adatta, assicurandosi sempre che il massaggiatore sia un professionista esperto.


Il massaggio ayurvedico, origine indiana, si pratica con olii essenziali tiepidi ed incensi ed aiuta riequilibrare il sistema ormonale e migliorare la qualità del sonno.


Arriva invece dal Giappone lo shiatsu, che scioglie lo stress e le tensioni mentre il massaggiatore esercita pressioni perpendicolari con il pollice, il palmo della mano, il gomito e il ginocchio. Il massaggio viene praticato in un ambiente calmo e confortevole e la manipolazione è rilassante. Lo shiatsu non viene solitamente praticato direttamente sulla cute, né si ricorre all’ausilio di olii o creme: vi si può sottoporre quindi indossando una tuta o abiti leggeri.


Secondo la tecnica giapponese della riflessologia plantare, sulle zone del piede si
riflettono tutte le funzioni e gli organi del nostro corpo. Per questo, stimolando determinati punti del piede, è possibile diminuire la tensione, favorire il flusso sanguigno e disintossicare il corpo.


Favorisce la circolazione della linfa all’interno dell’organismo ed impedisce che i liquidi ristagnino nei tessuti il linfodrenaggio manuale, eseguito esercitando sul corpo o sul viso pressioni con le dita in punti specifici. È particolarmente indicato per ridurre la ritenzione idrica, nei casi di edemi e di stasi linfatiche successive ad interventi chirurgici.


Direttamente dalle Hawai arriva invece l’antichissima tecnica del Lomi Lomi, risalente alla cultura Shamanica. Con l’ausilio di olio caldo e movimenti lenti e armoniosi delle mani, degli avambracci e delle ginocchia, si sciolgono le tensioni a muscoli ed articolazioni, con una generale sensazione di leggerezza e di tranquillità.


Occorre che il massaggiatore sia un fisioterapista nel caso si decida di sottoporsi ad un massaggio sportivo, che drena , tonifica e stimola la circolazione. In chi pratica un’attività sportiva aiuta a diminuire il tempo di recupero e cancella gli effetti della fatica dopo uno sforzo, ma favorisce anche la preparazione atletica prevenendo eventuali infortuni. Gli sfioramenti lenti e rilassanti del massaggio, però, agiscono anche sullo stato di salute della pelle, restituendole luminosità e compattezza.


Tag:


Presente in:

Bellezza - Benessere

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)