Miss Italia 2013

Società - Eventi
La storia

La storia
Il concorso nacque nel 1939, in un periodo storicamente difficile, con il nome di "5000 lire per un sorriso". L´idea fu partorita dalla mente di Dino Villani allo scopo di promuovere e pubblicizzare una marca di dentifrici. A quel tempo non vi era però una partecipazione diretta delle ragazze. Non si sfilava per venire selezionate, ma bastava inviare una foto. Era un approccio differente, che oggi potremmo definire alla stregua dei piccoli concorsi a premi, ma che al tempo ebbe grande scalpore.


Nel dopoguerra il concorso ha assunto caratteristiche più simili a quello odierno. Il nome cambiò in "Miss Italia" e le ragazze sfilavano davanti un nutrito pubblico di persone a Stresa. La location cambiò spesso, ma la manifestazione rimase bene o male la stessa. Subì contestazioni durante gli anni del femminismo, ma riuscì ad andare avanti e giungere fino ai giorni d´oggi.


Nel corso degli anni Miss Italia si è adeguato ai tempi, alla percezione della bellezza e al cambiamento culturale avvenuto nel territorio italiano. Dal 1950 è iniziata la trasmissione via radio. Nel 1979 sbarcò in televisione, prima su emittenti locali, poi su quelli nazionali.


Anche i requisiti per accedere alle selezioni sono stati modificati: dal 1990 sono state abolite le misure (seno-vita-fianchi), dal 1994 anche le donne sposate e con figli poterono partecipare, dal 1994 fu impedita la partecipazione alle ragazze minorenni e nel 1996 venne eletta la pima miss con la pelle nera.
E´ quindi una manifestazione in continuo divenire, che ha suscitato e suscita ancora oggi opinioni contrastanti e polemiche, come tutti gli eventi di successo.


L´organizzatore storico, Enzo Mirigliani, ha mantenuto vivo lo spirito della competizione dal 1959 a primi anni del duemila, quando ha passato il testimone alla figlia, Patrizia Mirigliani, la quale dal 2003 ha apportato un tocco di femminilità in più attraverso l´introduzione di varie iniziative.
Se negli ultimi mesi il futuro della manifestazione sembra essere stato messo a rischio, pare che la situazione ora si sia stabilizzata.



In foto: Giusy Buscemi, miss Italia 2012


Il concorso

Il concorso
Miss Italia 2013 sta per arrivare con un mucchio di importanti novità.
Il concorso inizia molto prima della diretta tv. Le selezioni vengono fatte in tutt´Italia in date diverse e durano svariati mesi. In questo senso c´è una grande attenzione al territorio, con circa 800 provini regionali, raggiungendo la quasi totalità delle ragazze italiane. Ogni regione è rappresentata alle Prefinali da 10 candidate.
Sede storica del concorso è Salsomaggiore Terme, ma quest´anno la manifestazione sarà ospitata dalla bellissima città di Montecatini Terme.


Dopo le polemiche iniziate dal Presidente della Camera Laura Boldrini riguardo al ruolo della donna nella televisione italiana, è stata applaudita da molti la scelta della RAI di non trasmettere il concorso.
Recenti sviluppi, riportati dal settimanale "Chi", dimostrerebbero l´interesse della Mediaset nei confronti della manifestazione. E´ probabile, quindi, che ci sarà solo un cambio di emittente, ma il resto rimarrà invariato. Miss Italia 2013 sarà inoltre allungato: non durerà due o tre serate come le precedenti edizioni, ma ben cinque!



In foto: le premiate al concorso di Miss Italia 2012


Come diventare una miss

Come diventare una miss
C´è un po´ di miss in tutte le donne italiane. E´ il sogno di molte bambine quello di essere incoronata come la più bella e quindi la reginetta. Una volta cresciute, diventarlo non è difficile!
L´iscrizione è totalmente gratuita. Non c´è bisogno dell´invio di foto o filmini. Per le ragazze che riescono ad accedere alle fasi conclusive (semifinale e finale) c´è l´opportunità di essere ospitate gratuitamente nelle strutture ricettive della zona.
Fondamentale è essere maggiorenni e avere tanta voglia di divertirsi e di stare insieme.
Sembra banale, ma l´importante non è vincere ma partecipare!


Spesso le ragazze che hanno più successo nell´ambito televisivo e cinematografico non sono quelle incoronate, ma le altre partecipanti. Miss Italia è un concorso che dà visibilità e fa comprendere come da nord a sud, l´Italia è ricca di bellezze, non solo paesaggistiche e artistiche.
Per colpire la giuria non serve solo avere un bel fisico. Le doti personali, hobby, interessi, capacità artistiche e intellettuali concorrono senza dubbio a rendere una ragazza più interessante agli occhi dei giudici.


E´ un´esperienza che lascia le partecipanti entusiaste, che siano arrivate o meno in finale. Lo stare insieme, confrontarsi e fare nuove esperienze sono tutti fattori che concorrono alla crescita. L´importante non è essere fisicamente perfette, ma essere disponibili a lasciarsi arricchire da nuove avventure.



In foto: le 101 finaliste di Miss Italia 2012



Tag:


Presente in:

Società - Eventi

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)