Musica - Classica



La musica di fatto è un potente strumento di comunicazione tramite cui esprimere i sentimenti e le idee più astratte tanto che non può essere racchiusa entro limiti storici e culturali
Il termine "musica classica" non definisce il periodo temporale della cultura greca o romana ma solo il fatto che si tratti di quel tipo di musica che viene preso come esempio. La musica di fatto è un potente strumento di comunicazione tramite cui esprimere i sentimenti e le idee più astratte tanto che non può essere racchiusa entro limiti storici e culturali.
Per dare comunque un tratto temporale la si può definire come tutta quella composta fra l’undicesimo secolo e il Novecento, dal periodo in cui i trovano larga diffusione i primi strumenti musicali. Viene infatti ancor oggi eseguita da piccole formazioni musicali (duetto, terzetto, quartetto e altre) oppure da orchestre composte fino a un centinaio di elementi.
La metrica e la costruzione propri della classica costituiscono la base per la scrittura dei testi musicali tanto che sono i primi studi a cui vengono avviati gli studenti di musica.
Se il periodo più florido per la musica classica può essere ritenuto quello a cavallo fra il 1700 e il 1800, la musica classica può essere divisa in sette periodi: medievale (fino al 1400 circa), rinascimentale (la produzione durò circa un secolo), barocco (fino al 1700 con l’affermazione di grandi italiani come Vivaldi e Monteverdi), classicismo (soprattutto per effetto della scuola viennese nella seconda metà del 1700), romanticismo (divisa in due grandi filoni), moderno (fra 1800 e 1900) e contemporaneo.
Johann Sebastian Bach, per esempio, è stato il compositore barocco con il maggior numero di composizioni nella storia della musica classica mentre Beethoven e Mozart i maggiori esponenti del classicismo. Il romanticismo è un periodo spezzato in due parti: al primo romanticismo appartengono compositori come Verdi e Wagner (nati entrambi nel 1813), Rossini, Donizetti, Liszt, Schubert e altri. Del tardo romanticismo fanno invece parte Puccini, Strauss, Brahms, Tchaikovsky. Stravinskij e Schonberg del periodo contemporaneo.

Musica: mozart in minigonna


Dal quartetto d’archi delle Bond Girls alla sexy-violinista Vanessa Mae. Sino a Maksim, che sta sbancando le classifiche con le sue interpretazioni techno di Chopin, Haendel. Ecco le popstar che ...

Continua

Festival lirico.


Si apre il 22 giugno la stagione estiva all’Arena di Verona. In calendario Nabucco, Aida, La Bohéme, Il Barbiere di Siviglia, La Traviata.

Continua

Italia terra di pirati…musicali.


Sull’ultimo numero del giornale “Focus.it”, l’Istituto di informatica e telematica del Cnr ha raccolto i dati su contraffazioni e download abusivo, che ci vede al primo posto in Europa.

Continua

Collezionismo di dischi


Dalla Fiera di Barcellona le ultime novita´

Continua

Dischi: la musica sotto l´albero


Carrellata sui protagonisti di fine anno, ovvero sulla musica che ascolteremo nel Duemila o quel che e´

Continua

Classica


La musica di fatto è un potente strumento di comunicazione tramite cui esprimere i sentimenti e le idee più astratte tanto che non può essere racchiusa entro limiti storici e culturali

Continua
«  1  | 2 |    Pagine 2 di 2