Nascite: l’italia torna a far figli (e anche le star).

Società - Famiglia



L’anno horribilis è stato il 1995, anno in cui l’Italia ha toccato il tasso di fecondità più basso della sua storia: 1,18 figli in media per donna. Il peggiore d’Europa ed uno dei bassi in assoluto al mondo. Da lì le cose sono leggermente migliorate (peggio, francamente, non potevano andare), ma sempre attestandosi su valori tra l’1,20 e l’1,25. Ma nel 2003 qualcosa è cominciato a cambiare con le nascite aumentate del 3,2 per cento rispetto al 95, e con 1,29 figli in media per donna. Piccoli numeri ma significativi, visto anche che i redditi familiari non stanno passando un buon momento.



Insomma si torna proprio a fare figli, più per amore che per vero benessere. E, sarà un caso, ma la tendenza non è solo italiana. Anche tra insospettabili dive e vip è scoppiato un vero e proprio baby-boom, quasi una gara a chi sforna più marmocchi, tanto che il vero gossip dell’ultima estate non è stato più il seno nudo ma il pancione. Qualche esempio? Victoria Adams, moglie (non tanto felice visto le voci frequenti di crisi) del calciatore David Beckham a marzo darà alla luce il terzo figlio, dopo Brooklyn (5 anni) e Romeo (2 anni). Terzo bebé anche per la top-model 32enne Valeria Mazza.



Il record però va alla bellissima principessa Rania di Giordania, 34 anni, che aspetta dal re Abdallah il quarto figlio. Altre “mammissime” sono Carolina di Monaco, quattro figli, e Demi Moore, tre figlie dall’ex-marito Bruce Willis. Estate col pancione anche per Liv Tyler, la bella Arwen del Signore degli Anelli, felicemente sposata dal marzo dello scorso anno con il cantante rock Royston Langdon, che darà alla luce il suo primo figlio il prossimo inverno. Così come per Julia Roberts, che nei prossimi mesi darà alla luce addirittura due gemelli. Mistero, invece, per la gravidanza annunciata (ma non confermata) di Jennifer Aniston, moglie del fascinoso Brad Pitt.



E il ritorno alla forma post-parto? La top model Nadege, 31 anni e tre figli, non ci sta ad un calo nel fisico e nel fascino e lancia una frecciata a tutte le neo-madri: “Non credete alle donne che si lasciano andare dopo aver avuto un figlio. Dicono che è inevitabile appesantirsi dopo le gravidanze. Ma è una bugia. Sono soltanto pigre. Non hanno voglia di soffrire in palestra”. Certo, probabilmente a chi finanziariamente non mancano le possibilità di farsi aiutare nell’allevare i piccoli, non dovrebbe essere difficile.




Tag:


Presente in:

Società - Famiglia

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)