Nascite: l´italia torna a far figli

Società - Donna



Il calcolo è presto fatto. Ogni famiglia dovrebbe avere due figli per mantenere in equilibrio il livello della popolazione. Da anni, invece, l´Italia è costantemente agli ultimi posti nella speciale classifica di numero di figli per donna, con 1,25. Stagnando in quello che gli esperti definiscono, non senza preoccupazione, come inverno demografico . Ma nel 2001, secondo le ultime proiezioni Istat, qualcosa ha cominciato a cambiare.



Innanzitutto si è cominciato a fare più figli. L´anno scorso le nascite sono state 544 mila, concentrate soprattutto nel centro-nord (con in testa Liguria e Toscana), per un aumento di 1.500 unità rispetto al 2000.



Ma il dato più positivo è che, per la prima volta dal ´93, il numero delle nascite è riuscito a compensare quello dei decessi (sono stati 544.094). Raggiungendo quella che usualmente viene chiamata crescita zero .



In realtà è una buona notizia solo a metà, perché a crescita zero la popolazione rimane ovviamente costante. Ma può sicuramente tornare almeno un po´ di ottimismo. Secondo Antonio Golini, professore di demografia all´Università La Sapienza di Roma, bisogna vedere se si tratta di un nuovo trend o di un fenomeno circoscritto, anche se la seconda ipotesi potrebbe trovare conferma dall´aumento di matrimoni che si è verificato nel 2000, forse prodotto dal fascino della data.



A compensare in qualche modo l´ancora bassa natalità del nostro paese, c´è però un incremento della speranza di vita. Nel 2001 è stata pari a 76,7 anni per gli uomini e quasi 83 per le donne, per entrambi i sessi un aumento di oltre un anno rispetto al ´98. Tanto che nel 2001 i decessi sono scesi di oltre 16 mila unità rispetto all´anno prima.



C´è chi sostiene comunque che il calo delle nascite, in un paese densamente popolato come il nostro, non sia poi un male. Golini, però, non è dello stesso parere: Perché è un calo troppo rapido. Un invecchiamento della popolazione così veloce non permette alla società e all´economia di adattarsi in modo graduale e dinamico. I problemi, come quello dell´immigrazione, dello sviluppo produttivo e dell´assistenza agli anziani, potrebbero diventare esplosivi.




Tag:


Presente in:

Società - Donna

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)