Nuove norme per carrozzine e passeggini.

Società - Famiglia



Per consentire alle neo mamme di trasportare il loro bimbo in tutta sicurezza UNI, Ente Nazionale Italiano di Unificazione, ha pubblicato recentemente la norma UNI EN 1888:2004 Articoli per puericultura - Carrozzine e passeggini - Requisiti di sicurezza e metodi di prova che stabilisce, appunto, quali sono le caratteristiche che devono avere ed a quali test devono essere sottoposti.



In tema di sicurezza i punti focali da verificare su una carrozzina o passeggino, oltre a quelli tipici di tutti i prodotti per bambini (ad esempio assenza di bordi taglienti e di piccole parti staccabili) sono il sistema di bloccaggio delle ruote e il sistema di aggancio sul telaio della navicella della carrozzina e/o della seduta del passeggino. A sua volta il telaio deve essere leggero e resistente, avere ruote molleggiate, manici ergonomici e regolabili in altezza.



La norma UNI EN 1888 stabilisce che carrozzine e passeggini non devono presentare bordi taglienti o punti di compressione e intrappolamento (per le carrozzine, per esempio, per evitare che le dita del bambino possano restare intrappolate non devono esserci, all’interno, fori, fessure o aperture con larghezza maggiore di 5 mm e inferiore di 12 mm); non devono avere piccole parti staccabili (che il bambino potrebbe portarsi alla bocca e, inavvertitamente, ingerire) e le parti meccaniche devono essere collegate in modo tale da non poter essere rimosse o staccate inavvertitamente.



La norma, che stabilisce tra l’altro le dimensioni minime della navicella delle carrozzine e della seduta dei passeggini e il loro sistema di aggancio al telaio, per quanto riguarda i rivestimenti interni, prevede verifiche dell’infiammabilità e possibili restringimenti in fase di lavaggio e analisi delle proprietà chimiche di parti colorate verniciate o laccate, con le quali il bambino potrebbe venire a contatto.



I parametri della UNI EN 1888 prevedono severi controlli e prove tecniche effettuate nelle condizioni più critiche. Soprattutto per quanto riguarda la resistenza e la durata dei sistemi di aggancio della navicella o della seduta al telaio; la verifica del sistema di bloccaggio, della robustezza delle ruote, delle prove di stabilità, della resistenza degli accessori (ad esempio: reti porta oggetti/spesa). Per essere a norma, carrozzine e passeggini devono superare anche specifiche prove di parcheggio, di stabilità e di efficienza dei dispositivi di frenaggio.



Ciascun veicolo dovrà riportare chiaramente oltre all’etichetta UNI EN 1888:2004, le informazioni relative al peso e all’età del bambino, il nome del produttore, dell’importatore o dell’impresa responsabile della vendita e qualsiasi ulteriore raccomandazione utile per il migliore utilizzo.




Tag:


Presente in:

Società - Famiglia

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E CONOSCENTI
Partecipa anche tu alla discussione *
Elenco articoli in archivio
Selezionare l'anno

(non ci sono ancora articoli in archivio per questa sezione)